USA: I dati di ospedalizzazione CDC COVID-19 vi scioccheranno - quello che i media non vi stanno mostrando

 

USA: I dati di ospedalizzazione CDC COVID-19 vi scioccheranno - quello che i media non vi stanno mostrando

Di Joe Hoft e Bob Bishop www.thegatewaypundit.com


COVID-19 I dati di ospedalizzazione sfidano l'amministrazione Biden e l'istrionismo del CDC.


L'amministrazione Biden, San Fauci il valoroso, e i tecnocrati del CDC stanno facendo paura ripetendo l'ipotesi che le nuove varianti di COVID-19 stiano iniziando un'altra ondata mortale.


La stragrande maggioranza della popolazione è sana e ha poco o nessun rischio di una grave infezione da COVID-19. L'attenzione dovrebbe concentrarsi sulla popolazione più suscettibile per potenziali condizioni gravi e letali.  Un nuovo studio del CDC lo dimostra.


Il CDC ha appena pubblicato nel suo Preventing Chronic Diseases Journal (luglio 2021 Volume 18, E66) uno studio con un ampio campione di ricoveri di Convid-19 (4,9 milioni di ricoveri) da marzo 2020 - marzo 2021. Lo studio ha concluso che le comorbilità (due o più malattie o condizioni mediche) causano gravi malattie COVID-19.


Statistiche di ricovero

I ricoveri in terapia intensiva sono stati il 46,2% dei pazienti ricoverati con COVID-19. Il volume dei pazienti ricoverati con comorbidità è stato del 94,9%, con un tasso di mortalità del 15,5%.  Quindi, se sei sano, c'è poco rischio di ricovero o addirittura di morte.


Il rischio di morte durante il ricovero è stato estremamente basso al 2,7% per i pazienti senza comorbidità. Il rischio di morte aumenta con ogni incremento di condizioni.  Stratificando i tassi di mortalità per le comorbilità per quelli con una condizione, il tasso è 5,2%, 2-5 condizioni, il tasso era 12,2%, 6-10 condizioni erano 18,7%, e oltre dieci condizioni erano 21,6%. Di seguito è riportato un riassunto dei dati di ospedalizzazione.

USA: I dati di ospedalizzazione CDC COVID-19 vi scioccheranno - quello che i media non vi stanno mostrando


La più alta prevalenza di condizioni sottostanti associate alla malattia grave COVID-19 erano l'ipertensione, i disturbi del metabolismo lipidico, l'obesità, le complicazioni del diabete, l'aterosclerosi coronarica e altre malattie cardiache.  Le celebrazioni delle dimissioni ospedaliere televisive dimostrano che molti dei pazienti erano morbosamente obesi.


I burocrati della sanità, fino a poco tempo fa, sostenevano che non c'era un numero sufficiente di ventilatori per intubare i pazienti che non avevano la capacità di respirare. Il tasso complessivo di intubazione dei pazienti ospedalizzati era del 31,2%. Il rischio di essere messi su un ventilatore aumenta con il numero di comorbidità. Una volta che un paziente è su un ventilatore, il tasso di sopravvivenza sembra essere abissalmente basso.


Conclusione

I burocrati dell'assistenza sanitaria hanno fallito miseramente non istituendo una quarantena selettiva per quelli con comorbidità ed educando adeguatamente il pubblico in generale.  La promozione del vaccino sperimentale dell'antigene mRNA viola il processo di consenso informato in cui l'operatore sanitario educa il paziente sui rischi, i benefici e le alternative di una data procedura o intervento.


L'aumento del sistema immunitario utilizzando le vitamine D3 e C, la melatonina e lo zinco è stato spazzato sotto il tappeto per promuovere il vaccino sperimentale dell'industria farmaceutica. Diversi farmaci riproposti come l'Idrossiclorochina combinata con lo zinco, l'Ivermectina, il Remdesivir e il magnesio si sono dimostrati efficaci nel combattere le infezioni da COVID-19, alleviando la sofferenza e riducendo le ospedalizzazioni e i decessi.  L'ultima cosa che il complesso medico-industriale vuole è un pubblico informato che si assume la responsabilità della propria salute.


Il CDC che ora chiede al pubblico di ri-mascherare conferma che le vaccinazioni non impediscono di prendere il COVID o di trasmetterlo.  Molte infezioni più gravi continueranno a verificarsi a causa dell'ignorare le terapie tradizionali.  Incolpare la popolazione non vaccinata per la diffusione della COVID è immorale.

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia