Gli scienziati hanno appena identificato un nuovo strato muscolare nella mascella umana

 

Gli scienziati hanno appena identificato un nuovo strato muscolare nella mascella umana

Si scopre che ci sono ancora nuove emozionanti scoperte da fare in un campo così ben studiato come l'anatomia umana: i ricercatori hanno confermato l'esistenza di uno strato di muscoli nella mascella umana che finora ha eluso gli anatomisti.

Questo nuovo muscolo è una terza sezione più profonda del muscolo massetere. È il muscolo più prominente della mascella: premete la mano contro la parte posteriore della mascella mentre masticate e lo sentirete muoversi.


Tipicamente rappresentato come se avesse solo due strati, ci sono stati sospetti basati su studi su animali che c'è di più nella sua struttura. Tuttavia, fino ad ora, i tentativi di descriverla sono stati contraddittori e confusi.

Attraverso l'analisi di più di due dozzine di teste umane - tra cui un soggetto vivo e 12 teste conservate in formaldeide - è stato stabilito attraverso un nuovo studio che il muscolo massetere ha effettivamente tre sezioni distinte, non due.


"Questa sezione profonda del muscolo massetere è chiaramente distinguibile dagli altri due strati in termini di corso e funzione", dice Szilvia Mezey, del Dipartimento di Biomedicina dell'Università di Basilea in Svizzera.

Il nome Musculus masseter pars coronidea, o la sezione coronoide del massetere, è stato proposto per il nuovo strato muscolare dai ricercatori, perché si attacca al processo muscolare (coronoide) della mascella inferiore - l'osso mandibolare.


Il modo in cui le fibre muscolari in Musculus masseter pars coronidea sono disposte suggerisce che il pezzo di anatomia appena scoperto gioca un ruolo importante nel mantenere stabile la mascella inferiore. Si trova più in alto contro la mascella e più vicino ad essa rispetto agli altri due strati, ed è anche di dimensioni più piccole.


Mentre questa terza sezione è stata occasionalmente discussa come una possibilità prima, qui il team stava cercando specificamente per essa, ed è stato in grado di identificarla come un'entità separata. Gli studi precedenti erano stati incoerenti nelle loro osservazioni e conclusioni.


"Alla luce di queste descrizioni contraddittorie, abbiamo voluto esaminare nuovamente la struttura del muscolo massetere in modo completo", dice Jens Christoph Türp, del Centro Universitario di Medicina Dentale dell'Università di Basilea.


Una combinazione completa di tecniche - tra cui la dissezione dettagliata (per le teste lasciate alla scienza medica) e le scansioni MRI (per le teste ancora attaccate a una persona viva) è stata utilizzata per delineare la posizione e la probabile funzione dello strato muscolare. In tutti i casi studiati, è stato possibile identificare la parte coronoide del massetere.


Mentre altri mammiferi hanno anche più di due strati di questo gruppo muscolare, non è chiaro se qualcuno è equivalente al Musculus masseter pars coronidea. Per aggiungere al mistero, sembra mancare negli scimpanzé, rendendo possibile che sia una cosa umana. Questo è qualcosa che potrebbe essere indagato in futuro, suggeriscono i ricercatori.


E la scoperta significa più di un semplice aggiornamento dei record anatomici: dopo ulteriori studi, l'identificazione di questo strato muscolare potrebbe aiutare con tutti i tipi di procedure chirurgiche e trattamenti terapeutici che coinvolgono la mascella inferiore.


"Anche se generalmente si presume che la ricerca anatomica negli ultimi 100 anni non abbia lasciato nulla di intentato, la nostra scoperta è un po' come se gli zoologi scoprissero una nuova specie di vertebrato", dice Türp.


La ricerca è stata pubblicata su Annals of Anatomy


fonte: sciencealert

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia