Gli scienziati hanno mappato il più antico albero genealogico conosciuto al mondo, risalente a 6.000 anni fa

 

Gli scienziati hanno mappato il più antico albero genealogico conosciuto al mondo, risalente a 6.000 anni fa

Una tomba di quasi 6.000 anni dissotterrata in Inghilterra contiene i resti di 27 membri della famiglia, che rappresentano una stirpe di cinque generazioni discendenti da un uomo e quattro donne, hanno scoperto i ricercatori utilizzando l'analisi del DNA.


I risultati suggeriscono che c'erano matrimoni poligami nelle alte sfere della società neolitica a quel tempo, perché i ricercatori pensano che era improbabile che l'uomo ancestrale avesse quattro mogli una dopo l'altra; invece, probabilmente aveva più di una moglie allo stesso tempo.


L'analisi ricostruisce uno dei più antichi alberi genealogici mai tracciati, ha detto Iñigo Olalde, un genetista della popolazione presso l'Università dei Paesi Baschi a Bilbao, Spagna, e uno degli autori principali di uno studio pubblicato martedì (22 dicembre) sulla rivista Nature.


Alla ricerca hanno partecipato anche scienziati dell'Università di Harvard nel Massachusetts, dell'Università di Newcastle nel Regno Unito e dell'Università di Vienna in Austria.


Le nuove tecniche saranno probabilmente applicate rapidamente ad altre collezioni di DNA umano antico, ha detto.


"Questo studio è importante perché è il primo grande albero genealogico che otteniamo dalla preistoria", ha detto. "Ma probabilmente nei prossimi mesi o un anno, ne otterremo molti altri".


Ossa del Neolitico

Le ossa nello studio provengono dai resti umani di 35 persone scavate negli anni '80 dal tumulo Hazleton North nelle Cotswold Hills, vicino alle città gemelle di Cheltenham e Gloucester nell'Inghilterra occidentale.


Il tumulo, o tumulo funerario, si trovava nel campo di un contadino dove centinaia di anni di aratura avevano minacciato di distruggerlo completamente, così gli archeologi hanno effettuato lo scavo per preservare ciò che era rimasto, ha detto Olalde.


Qualche anno fa, un'altra squadra di ricercatori ha estratto materiale genetico dalle ossa e dai denti dei resti sepolti, e Olalde ha lavorato con le sequenze di DNA che contenevano per mettere insieme come gli individui erano collegati.


Ben presto divenne chiaro che le interrelazioni erano molto complesse. "Quando questo è diventato evidente, ho pensato 'Oh mio Dio'", ha detto. "È stato abbastanza sorprendente, ma abbastanza divertente, trovare tutta questa famiglia".


L'analisi ha potuto stabilire le interrelazioni di soli 27 dei 35 corpi, comprese due giovani ragazze.


I risultati hanno mostrato che gli uomini erano di solito sepolti vicino ai loro padri e ai loro fratelli. Questa scoperta ha suggerito che la discendenza era patrilineare - in altre parole, le generazioni successive sepolte nella tomba erano collegate alla prima generazione attraverso i loro parenti maschi, hanno detto i ricercatori.


Ma la tomba era anche divisa in due camere a forma di L, situate a nord e a sud della struttura, e la scelta di quale camera gli individui sono stati sepolti dipendeva dalle donne di prima generazione da cui discendevano - i discendenti di due delle donne sono stati sepolti nella camera nord, e i discendenti delle altre due donne sono stati sepolti nella camera sud.


Questa scoperta ha suggerito che queste donne di prima generazione erano anche socialmente significative nella loro comunità e che il loro status è stato riconosciuto quando la tomba è stata costruita, ha detto Olalde. 


Questioni di famiglia

Olalde ha anche identificato quattro uomini sepolti nella tomba le cui madri erano state parte del lignaggio, ma i cui padri non lo erano - definiti "figliastri". Questi figliastri potrebbero essere stati adottati nella famiglia quando le loro madri si sono unite ad essa, anche se è anche possibile che le donne abbiano avuto figli da uomini esterni alla famiglia che non erano riconosciuti come loro partner, ha detto.


Due delle figlie del lignaggio che erano morte nell'infanzia erano sepolte nella tomba, ma nessuna figlia adulta del lignaggio era sepolta lì; invece, potrebbero essere state sepolte nelle tombe di famiglia dei loro partner maschili, ha detto Olalde.


Nella stessa tomba, ha anche identificato i resti di tre donne e cinque uomini che non avevano alcuna relazione genetica con la famiglia. È possibile che le donne fossero sposate con gli uomini sepolti nella tomba e che non avessero figli o solo figlie adulte che sono state poi sepolte altrove, ha detto. 


Il significato dei cinque uomini non imparentati non è noto, ma potrebbero essere stati adottati nella famiglia o in qualche modo collegati attraverso relazioni che non possono essere determinate geneticamente, ha detto Olalde. La tomba Hazleton North risale a molto presto nel periodo neolitico in Inghilterra, ed è probabile che gli antenati immediati delle persone sepolte lì fossero venuti in Gran Bretagna dall'Europa continentale come parte di un'ondata immigratoria di agricoltori neolitici in quel periodo, ha detto.


Mentre le tombe neolitiche trovate sul continente europeo non mostrano tale complessità, ha detto Olalde, le relazioni tra le persone sepolte nella tomba di Hazleton North probabilmente riflettono strutture di parentela molto più antiche all'interno della società immigrata.


origine

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia