John Vivanco: Visione remota degli alieni

 

Visione remota degli alieni

L'unica cosa che noterete quando visualizzate a distanza gli alieni (alias extraterrestri), è che spesso si accorgono di voi durante la vostra sessione di visualizzazione a distanza, se la sessione incrocia il loro percorso. Ciò che a volte si verifica dopo, è una vera e propria visita.


Ci sono pochi umani che ho visto a distanza che possono prendere nota di un Remote Viewer in modo consapevole. La maggior parte ha i sensi intorpiditi, e anche se percepiscono "qualcosa", viene rapidamente liquidato come immaginazione.


Con gli alieni che a volte vediamo a distanza, molti di loro esistono appena fuori dalla nostra dimensione o hanno accesso a questo regno di quarta dimensione (e oltre) in un modo che noi non abbiamo. È all'interno di questi regni che operiamo e ci muoviamo come Remote Viewers. Così, se state camminando per strada e uno sconosciuto si avvicina, fissandovi, guardandovi intensamente e punzecchiandovi, questo è come sarebbe se voi foste un alieno e un Remote Viewer si avvicinasse. Ho dato poking molte volte, e sono stato punzecchiato molte volte durante la visualizzazione remota degli alieni.


Un particolare incidente si è verificato durante un progetto di Remote Viewing che coinvolgeva l'Arecibo Radio Telescope Array in Porto Rico - quello del film Contact, con Jodie Foster. In questo luogo, SETI (Search for Extraterrestrial Intelligence) lavora per catturare e analizzare i segnali dallo spazio profondo. Cercando qualsiasi schema, il loro presupposto è che una specie intelligente da qualche parte nell'Universo dovrebbe inviare segnali che potremmo potenzialmente decifrare come intelligenti. È stato in questo luogo che Joyce Murphy e Ruben Uriarte, si stavano dirigendo per indagare su alcuni strani rapporti per la loro serie TV Learning Channel, Beyond Boundaries.


Con la gente del posto che riportava molti avvistamenti del leggendario Chupacabra, così come strane luci nel cielo su tutta questa zona, hanno chiesto se il nostro team di Remote Viewers potesse fornire informazioni su entrambi. In particolare, se il Chupacabra era effettivamente qualcosa di reale, e se sì, dove potevano filmarne uno. L'altro era - la fonte delle luci nel cielo che la gente della zona stava riportando.


Ammetto che ero molto scettico sui rapporti del Chupacabra negli anni precedenti, ma i dati di visualizzazione remota che abbiamo ricevuto mi hanno lasciato pochi dubbi sul fatto che fosse un fenomeno reale. Se avevo qualche dubbio, è stato schiacciato anni dopo quando io e mio figlio abbiamo visto una creatura nel sud della California che era esattamente la stessa descrizione che i testimoni solitari hanno dato, e la stessa di ciò che mostravano i nostri dati. I nostri dati riferivano anche che il Chupacabra e altri animali selvatici erano estremamente agitati, e questa agitazione aveva a che fare con l'altra metà del nostro progetto - le strane luci nel cielo. Sembrava che qualsiasi fenomeno stesse accadendo qui, stava davvero agitando la fauna locale.


Nel buio cielo notturno, la gente del posto segnalava vortici di luce che scendevano, insieme a fasci colorati che salivano dal suolo. Ci è stato riferito che alla gente del posto era stato detto da "funzionari" - "stiamo portando giù i nostri satelliti per la manutenzione"! Notte dopo notte, sopra la giungla, questo accadeva e causava una certa preoccupazione, specialmente con l'aumento degli avvistamenti di strane creature.


Fui il primo Remote Viewer in questo caso, il che, in retrospettiva, fu probabilmente il motivo per cui le cose finirono in quel modo... il risultato finale della visione remota degli alieni. In quella prima sessione sulla fonte delle luci, percepii degli esseri che si muovevano rapidamente nell'atmosfera terrestre e finivano nelle giungle intorno ad Arecibo. Era come se fossero in baccelli surriscaldati mentre scendevano attraverso la nostra atmosfera e conficcavano la loro massa fumante nel terreno, come semi dallo spazio. Quando ho cominciato a sondare gli esseri dietro a tutto questo, ho percepito immediatamente un'intelligenza intensa e acerba. In quel momento, ho potuto sentire la loro coscienza rivolgersi verso di me, e sapevo che stavo per ricevere una visita. La domanda era: quando?


Abbiamo scoperto che in realtà pulsavano attraverso un segnale proveniente da un luogo lontano, sul bordo di una Nube di Magellano. La cosa sorprendente era che l'array di Arecibo stava raccogliendo questo segnale, e si stava interrogando su di esso perché sapevano che era intelligente. L'altra cosa sorprendente era che questi esseri erano allo stesso tempo il segnale e non il segnale. Una parte di esso, e separati da esso, e quando si entra nelle dimensioni oltre la nostra, questo è del tutto possibile.


Anche se erano all'interno di questo regno 4D e forse oltre, non è stato due settimane dopo che si sono presentati a casa mia nel fisico.

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia