Manifestazioni in tutta Europa contro le misure Covid

Durante il fine settimana, centinaia di migliaia di persone in tutta Europa hanno ancora una volta protestato contro le politiche pandemiche dei loro governi.


Grandi manifestazioni contro le misure Covid hanno avuto luogo in tutta Europa anche questo fine settimana. Nonostante il freddo e la repressione, la gente si è riunita in gran numero in Austria, Germania, Francia, Spagna, Belgio, Lussemburgo, Repubblica Ceca, Ucraina e altri paesi. Alcune impressioni dai diversi paesi:

In diverse città tedesche, tra cui Amburgo, Schwerin, Francoforte, Hannover e Cottbus, migliaia di persone hanno marciato per le strade lo scorso fine settimana per dimostrare contro le misure di Corona.


Secondo quanto riportato da ORF, 44'000 critici delle misure si sono riuniti sabato scorso a Heldenplatz, nel centro di Vienna. Altre fonti parlano di oltre 100.000 partecipanti. Con striscioni, cartelli o adesivi, i manifestanti hanno fatto capire che rifiutano la vaccinazione obbligatoria. Slogan come "No alla vaccinazione obbligatoria" e "Giù le mani dai nostri figli" erano particolarmente comuni sugli striscioni. Su alcune tavole, i manifestanti hanno chiesto le dimissioni del governo.



A Parigi, migliaia di sostenitori del movimento dei Gilet Gialli hanno marciato per le strade sabato, nonostante il divieto di assemblea, per manifestare contro la vaccinazione obbligatoria nel settore sanitario e assistenziale e il passaporto sanitario richiesto dal governo francese.


Anche in Spagna, dove le manifestazioni contro la politica pandemica sono state finora relativamente rare, la gente è scesa in strada in gran numero. Tra gli altri, si sono tenute proteste a Barcellona e Valencia contro il certificato Covid.


Una panoramica completa di altre proteste in Europa e nel mondo può essere trovata sul canale YouTube "Poems from the Future".

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia