Arriva la moda del cannibalismo, carne di celebrità coltivata in laboratorio!

 

Arriva moda del cannibalismo, carne di celebrità coltivata in laboratorio!

Niente di sorprendente per la nuova normalità, arriva anche la carne umana prodotta in laboratorio partendo da tessuti umani, per la precisione, la bitelabs, offre la possibilità di scegliere quale celebrità mangiarsi, letteralmente.

Per chi avesse sempre sognato di mangiarsi il salame di James Franco, beh ora può farlo.

Non sono chiari gli effetti sul corpo umano nel consumare carne umana da laboratorio, ma sembra ovvio che le persone fanatiche del cannibalismo e curiosi non si faranno problemi.


Questa è sicuramente un'iniziativa pilota, per cominciare ad entrare nella quotidianità delle persone, un po' come lo è stato per mascherine, distanziamento, tamponi, e l'abbonamento vaccinale. La carne prodotta in laboratorio esiste da molti anni, possiamo aspettarci altre iniziative simili con lo scopo di far abituare il bestiame, intendo le persone della 'nuova normalità'.


Il processo produttivo

Ecco cosa viene riportato su www.bitelabs.org :


BiteLabs produce ottimi salami artigianali da carne che è stata coltivata in laboratorio da campioni di tessuto delle celebrità.

Nel 1931, Winston Churchill predisse un futuro in cui tutta la carne del mondo sarebbe stata coltivata in laboratorio; che senso aveva, si chiese, allevare un pollo intero solo per il gusto delle ali o del petto?

Oggi, la produzione di carne in vitro è vicina a diventare una realtà, offrendo una produzione di carne altamente controllabile senza la crudeltà sugli animali, lo spreco e l'impatto ambientale dell'allevamento industriale. Ma questo processo può offrire molto di più delle repliche di manzo e maiale.


Il processo inizia con le cellule del miosatellite, che sono ottenute tramite biopsia. Queste sono un particolare tipo di cellule staminali che si trovano nel muscolo adulto e che hanno la funzione di riparare e far ricrescere il muscolo danneggiato. L'isolamento di un campione di queste cellule fornisce una base che può crescere in tutta la carne necessaria.


Per produrre carne in volume, permettiamo alle cellule del miosatellite di moltiplicarsi in un mezzo di crescita. Il mezzo funziona come una sorta di "sangue" artificiale, fornendo alle cellule nutrienti e fattori di crescita. Le cellule staminali non solo devono moltiplicarsi, ma anche svilupparsi in muscoli veri e propri - ma questo avviene naturalmente, essendo lo scopo primario delle cellule staminali in primo luogo.


Per diventare carne non solo nel tipo di cellula, ma anche nella consistenza e nella struttura, le cellule muscolari neonate sono attaccate su un supporto di zucchero. Questo non solo fornisce una struttura su cui far crescere il muscolo, ma crea anche dei canali attraverso cui far scorrere il mezzo di crescita, un po' come le vene. A questo punto il processo di crescita si è spostato nei bioreattori, dove la stimolazione direzionale dei muscoli li fa maturare e diventare più forti.


Quando sono completamente cresciuti, questi pezzi di muscoli vengono combinati e macinati fino alla consistenza desiderata. È a questo punto che mescoliamo diversi tipi di carne, secondo le ricette specifiche per ciascuno dei nostri prodotti. Spezie, grassi e oli vengono mescolati per insaporire e regolare la consistenza delle miscele di carne.


La carne macinata viene ora insaccata nel budello e insaporita per l'ultima volta. Poi asciughiamo, invecchiamo e curiamo i nostri salami in un ambiente tradizionale a bassa temperatura prima di confezionarli per la distribuzione.

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia