Facebook bandisce il partito politico polacco per "disinformazione dannosa" su Covid

 

Facebook bandisce il partito politico polacco per "disinformazione dannosa" su Covid

Mercoledì, Facebook ha rimosso l'account di Konfederacja (Confederazione), un partito politico polacco, per aver violato diverse politiche tra cui quella sulla "disinformazione" COVID-19.


L'account di Konfederacja aveva circa 670.000 seguaci, molto più seguiti dei principali partiti politici del paese, il partito di governo Diritto e Giustizia (PiS) e il partito di opposizione Piattaforma Civica (KO).


In una dichiarazione, un portavoce del proprietario di Facebook Meta ha detto: "Noi crediamo nel dare voce alle persone, ma vogliamo anche mantenere tutti coloro che usano Facebook al sicuro".


"Abbiamo rimosso la pagina Facebook di Konfederacja per aver ripetutamente pubblicato contenuti che infrangono i nostri standard comunitari, in particolare le nostre politiche COVID-19 di disinformazione dannosa e discorsi di odio", ha aggiunto il portavoce.


Konfederacja è stata fondata nel 2018 e ha 11 deputati. Il leader del partito, Krzysztof Bosak, ha definito il divieto "assurdo" dicendo che non c'era "nessuna giustificazione" per il divieto.


Il massimo funzionario polacco della tecnologia digitale Janusz Cieszynski ha detto che le piattaforme online dovrebbero consentire "punti di vista diversi". Ha aggiunto di essere d'accordo che le piattaforme online dovrebbero proteggere gli utenti dalla disinformazione, "ma questo è molto diverso dal vietare un partito politico legittimo che non pubblica tali contenuti".


Fonte: reclaimthenet

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia