Smettila di farti testare! Come distruggere l'isteria Covid

 

Smettila di farti testare! Come distruggere l'isteria Covid

COVID significa paura, controllo e isolamento perché abbiamo permesso alla gente di far sì che significasse paura, controllo e isolamento.



D.C. Health sta distribuendo "Home COVID-19 Testing Kits" nelle biblioteche della capitale.

Nella maggior parte di questi siti, ti verranno consegnate due buste di plastica rosse, bianche e blu a persona. "Muriel Bowser, sindaco", si legge in fondo. "Testyourselfdc.com".

"Non è meraviglioso!" si potrebbe pensare, mentre si strappa il sigillo. "Voglio essere sicuro che questi raffreddori invernali non siano COVID prima di vedere mia madre, o visitare il nonno, o andare via con qualche amico".

All'interno delle buste, troverete un cotton fioc (un "tampone nasale"), avvolto nella plastica; una provetta LabCorp dall'aspetto ufficiale, avvolta nella plastica; e le istruzioni per riferire il vostro nome, razza, età e sesso al governo della città, infilare il cotton fioc nel naso, depositarlo nella provetta, mettere il "sacchetto del campione" nella busta di ritorno e lasciarlo in "una delle scatole di raccolta del campione del distretto entro le 20.00 dello stesso giorno".

Fissando questo kit mercoledì mattina, col naso all'insù, ho pensato: "Perché dovrei farlo?

Seriamente, perché diavolo dovrei farlo? Vivo in Florida, dove, se sono gravemente malato, avrò accesso a trattamenti con anticorpi monoclonali, mentre la famiglia, gli amici e i vicini continuano la loro vita? Vivo in Georgia o in Texas, dove riceverei lo stesso? O in Tennessee, Alabama, Mississippi o Louisiana?

O vivo in una città dove i numeri saranno mandati in fretta alla stampa, le scuole saranno chiuse, i mandati per le maschere saranno estesi, saranno introdotte nuove restrizioni per gli eternamente malvagi "non vaccinati", e se ho un brutto caso dovrò guidare ore per trovare una farmacia disposta a riempire una prescrizione medica?

Gli "esperti" della sanità locale hanno fatto qualcosa per guadagnare la mia fiducia? O hanno fatto tutto il possibile per tradirla?

Il costrutto COVID

In generale, Omicron è il raffreddore. Un raffreddore, forse qualche dolore e il raffreddore. Se vivi sulla costa orientale, potresti già conoscere più di una dozzina di persone con Omicron e, a parte una febbre occasionale, ognuno di loro sta bene. "Ma non dimenticate", strombazzano i titoli dei giornali, "un uomo è morto in Texas la settimana scorsa".

Non osate credere ai vostri occhi bugiardi.

"Solo perché il rischio individuale di malattia grave può essere inferiore", avverte il medico politico della CNN, "questo non significa che a livello sociale Omicron non rappresenti un rischio reale".

"I sintomi simili al raffreddore di Omicron significano che la guida del Regno Unito 'ha bisogno di un aggiornamento urgente'", urla il quotidiano The Guardian.

"State guardando", ha minacciato il presidente degli Stati Uniti, "un inverno di gravi malattie e morte per voi stessi, per le vostre famiglie e per gli ospedali che potreste presto sommergere".

È come se non stessimo sperimentando noi stessi questo virus; come se fossimo incapaci di osservarlo nei nostri amici e nelle nostre famiglie, e vedere cosa fa. È come se ci fidassimo più degli "esperti" che di noi stessi; maledetti i nostri occhi.

Ma se osiamo fare un passo indietro ed elaborare proprio ciò che ci viene detto che stiamo vivendo, potremmo riconoscere - più che mai - la verità sempre più evidente che COVID è un costrutto: una parola che siamo stati addestrati a temere più della malattia stessa.

COVID significa paura, controllo e isolamento perché abbiamo permesso alla gente di far sì che significasse paura, controllo e isolamento.

Leggere un titolo del martedì alla NBC, per esempio, significa apprendere che "I ricoveri di bambini affetti da Covid sono in aumento, specialmente in 5 stati".

Per leggere otto paragrafi più in basso, tuttavia, è imparare i medici sono, "davvero non vedere un aumento dei bambini che sono ricoverati per Covid o in unità di terapia intensiva per Covid".

Inoltre, leggere il sito web delle scuole pubbliche di Washington è imparare che si aspettano di chiudere ancora una volta le scuole per l'apprendimento in persona.

Leggere il sito web dei Centers for Disease Control è imparare che quelli con casi senza sintomi - o semplicemente sintomi in declino e nessuna febbre entro 24 ore - hanno bisogno di quarantena solo cinque giorni.

Rivolgersi ancora una volta alle scuole pubbliche di Washington è imparare che non rispettano più la scienza: "Gli studenti", si legge in un'e-mail di mercoledì, "che risultano positivi al test devono isolarsi per un minimo di dieci (10) giorni dalla comparsa dei sintomi o dal risultato positivo del test se asintomatico".

E cosa separa questa nuova variante da qualsiasi altra malattia invernale? Al di là della paura, del controllo e dell'isolamento? Oltre la testa fluttuante di Anthony Fauci che blatera di questa o quella misura d'emergenza al telegiornale tutto il giorno? Niente.

L'emergenza è finita, ma né i nostri media corporativi, né i nostri politici, né i burocrati lo ammetteranno. Si nutrono della nostra cooperazione per alimentare il loro teatro - la nostra disponibilità a mostrare la carta, fare il test, riportare i risultati.

Smettete di collaborare. Di più, smettete di collaborare.

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia