Di Peter A. McCullough, MD, MPH


Il Dipartimento per la sicurezza interna (HSA) degli Stati Uniti sta conducendo la censura medica mentre si nasconde in bella vista. Il sito web della Cybersecurity and Infrastructure Security Agency (CISA) ha risorse per coinvolgere la polizia di "disinformazione" vigilante per assistere l'HSA nella loro missione di mettere a tacere le opinioni su COVID-19 e risposta alla pandemia. L'obiettivo principale dichiarato è la disinformazione definita come informazione creata deliberatamente per fuorviare, danneggiare o manipolare una persona, un gruppo sociale, un'organizzazione o un paese. Il loro toolkit consente a qualsiasi utente di utilizzare "prodotti" e personalizzarli con loghi ufficiali per diffondere il messaggio propagandato dal governo: [i]


“TOOLKIT DI DISINFORMAZIONE COVID-19

Queste risorse del Toolkit sono progettate per aiutare i funzionari statali, locali, tribali e territoriali (SLTT) a sensibilizzare sulla disinformazione, la disinformazione e le teorie del complotto che appaiono online relative all'origine, alla portata, alla risposta del governo, alla prevenzione e al trattamento del COVID-19. Ogni prodotto è stato progettato per essere personalizzato con i siti Web ei loghi del governo locale.

Scarica e condividi queste risorse (punti di discussione, domande frequenti, grafica di sensibilizzazione e poster) per contribuire a diffondere la consapevolezza".

Il toolkit indirizza gli utenti ben intenzionati a utilizzare immagini, argomenti di discussione e documenti per consegnare un messaggio. C'è solo UNA fonte di informazioni attendibili - hai indovinato - agenzie statali e locali che fanno affidamento sul CDC!


Quindi, il quadro sta diventando più chiaro su come il governo degli Stati Uniti ha reso operativa una campagna di propaganda sulla propria gente fin dall'inizio della crisi del COVID-19. Hanno intrapreso questi passaggi: 1) stabilire un'unica fonte di verità: il CDC, 2) armare la CISA per dichiarare la "disinformazione" il loro obiettivo, 3) arruolare una legione di deputati volontari senza alcuna autorità o responsabilità ufficiale per operare all'interno dei social media e di tutti ceti sociali, dando messaggi di servizio pubblico che dicono agli americani che il CDC è l'unica fonte affidabile di informazioni. Il contrario di questa affermazione: qualsiasi altra cosa deve essere considerata falsa e può essere inchiodata come "disinformazione", "disinformazione" o "malinformazione". 


Non sorprenderti se i documenti ottenuti dalla FOIA dimostrano che CISA e CDC stavano operando come partner in campagne consolidate con i social media, televisione tradizionale, carta stampata, aziende, scuole e ogni aspetto della vita. Niente può essere più pericoloso per la salute pubblica. Rivolgere tutta la fiducia a un'unica fonte di informazioni mediche che non è contemporanea, non ha un programma regolare di revisione o briefing pubblici, non è trasparente con i dati (ad esempio, il set di dati V-Safe nascosto) ed è tristemente in ritardo rispetto ai principali sviluppi scientifici ( controllo del contagio, test, sicurezza del vaccino). È una realtà strabiliante che le nostre agenzie governative, in modo pianificato e coordinato, abbiano reso operativo un piano per controllare le informazioni e diffondere propaganda al fine di influenzare il comportamento. Hanno messo le agenzie contro i cittadini e gli individui l'uno contro l'altro e hanno impostato i social media come il principale campo di battaglia.



Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Link e materiale non pertinente sarà eliminato.

Nuova Vecchia