CINA - App per segnalare chi critica o pensa diversamente

CINA - App per segnalare chi critica o pensa diversamente


La Cina lancia una nuova app che permette ai cittadini di denunciare altri per aver espresso "opinioni sbagliate"


I dissidenti che contestano la storia del paese o criticano i comunisti al potere vengono presi di mira.


Il governo comunista cinese ha lanciato una nuova applicazione che incoraggia i cittadini a segnalare i dissidenti che esprimono "opinioni sbagliate" su Internet.


La nuova piattaforma prenderà di mira chiunque critichi il PCC (Partito Comunista Cinese) al potere, contesti la versione ufficiale della storia del paese o faccia "disinformazione".


Il nuovo sito web e l'app sono stati orgogliosamente svelati dall'Amministrazione cinese del cyberspazio (CAC), con le autorità che invitano gli utenti a svolgere un "ruolo attivo" nel contribuire a identificare "le persone malintenzionate che distorcono i fatti e confondono" gli altri.


"Da un po' di tempo, alcune persone con secondi fini... hanno diffuso online false dichiarazioni storicamente nichiliste, distorcendo maliziosamente, calunniando e negando la storia del Partito, nazionale e militare nel tentativo di confondere il pensiero della gente", ha detto l'annuncio.


"Speriamo che la maggior parte degli utenti di internet svolgano un ruolo attivo nella supervisione della società... e segnalino con entusiasmo le informazioni dannose".


Come nota Didi Rankovic, "è anche sorprendente perché arriva prima del 100° anniversario della fondazione del Partito Comunista Cinese (CPP), quando i messaggi e le narrazioni dovranno essere tenuti particolarmente "puliti".



La Cina gestisce già un oneroso sistema di punteggio di credito sociale che vieta alle persone di usare i trasporti e di impegnarsi in altre funzioni di base della società se commettono infrazioni minori come attraversare fuori dalle strisce o comprare troppo cibo spazzatura.


Dato che le folle dei social media in Occidente, regolarmente aiutate dai giornalisti, già conducono una caccia alle streghe che porta le persone ad essere socialmente ostracizzate, deplorate e lasciate senza lavoro per aver espresso "opinioni sbagliate", siamo davvero messi così bene rispetto ai dissidenti cinesi?



Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia