La storia del fantasma di Cassie Foster

 

La storia del fantasma di Cassie Foster

Per molti anni dopo la sua morte, il fantasma di una vedova eccentrica e magrolina di nome Cassie Foster fu visto infestare il tratto più occidentale della White Deer Valley vicino a Elimsport. Si suppone che non abbia potuto riposare in pace perché è stata sepolta nella tomba sbagliata.


I primi resoconti di avvistamenti postumi di Cassie Foster risalgono al 1902, pochi anni dopo il ritrovamento del suo corpo emaciato all'interno del primitivo tugurio che chiamava casa, ai piedi della montagna che divide Elimsport da Collomsville.


Cassie arrivò in Pennsylvania dopo la morte prematura del marito, che era un ricco agricoltore del Midwest. Si stabilì nella White Deer Valley e acquistò venti acri di terreno boschivo, su cui si costruì una capanna a due piani.


Amante della natura e degli animali selvatici, Cassie condivise la sua casa con uno stormo di piccioni, che aveva addestrato a posarsi ai piedi del suo letto.


Teneva anche diversi serpenti come animali domestici; uno, un serpente nero lungo un metro e mezzo e un altro un mortale copperhead che aveva (secondo i resoconti dei giornali) "accarezzato e nutrito fino a renderlo docile".


Non tutte le creature striscianti erano trattate altrettanto bene dalla vecchia reclusa, tuttavia. Su uno dei davanzali della finestra nella camera da letto in soffitta della cabina di Cassie c'era un profondo segno di ascia dove, con un colpo rapido, aveva decapitato un enorme serpente che aveva tentato di entrare dalla finestra della sua camera da letto.


Più tardi disse a un vicino: "Non riuscivo quasi a uccidere la povera creatura. Mi guardava in modo così pietoso!".


Il corpo di Cassie fu scoperto un giorno da due mogli di contadini che avevano deciso di fare una visita alla capanna perché non vedevano l'irascibile reclusa da un po'. La porta era aperta quando arrivarono alla capanna, le scarpe della vecchia stavano sul pavimento, ma non c'era traccia di Cassie Foster.


Una delle mogli del contadino salì le scale fino alla camera da letto in soffitta e trovò la vecchia donna morta nel suo letto, il corpo avvizzito e il viso che aveva assunto l'aspetto di una mummia. Una dozzina di topi sgattaiolarono dal letto e quando gli uomini di Elimsport arrivarono alla capanna per prendere il controllo della situazione, scoprirono - con orrore - che i roditori le avevano mangiato le orecchie, le dita delle mani e dei piedi.


Una giuria del coroner ispezionò la capanna e vide i resti dell'anziana donna, e concluse che era morta di fame. Quando girarono il corpo, una vecchia e sporca busta cadde dai vestiti di Cassie.


Si scoprì che la busta conteneva 300 dollari, una somma di denaro considerevole a quei tempi. Perché avesse scelto di morire di fame rimane un mistero.


Tuttavia, a causa del suo avanzato stato di decomposizione e dell'empio fetore, fu ordinato di seppellire subito il cadavere, che fu prontamente deposto in una tomba al cimitero di Elimsport.


Tre giorni dopo, dopo che la notizia della morte dell'eccentrica vedova aveva raggiunto Williamsport, si scoprì che Cassie aveva redatto un testamento circa un anno prima della sua morte.


Nel suo testamento lasciò tutti i suoi beni terreni all'Esercito della Salvezza. Un libretto bancario trovato nella sua cabina rivelò che aveva messo da parte una vera e propria fortuna in una banca di Williamsport, e anche questo fu lasciato all'Esercito della Salvezza.


Ma la clausola finale del suo testamento affermava: "Il mio corpo sarà sepolto in un punto a poche canne a nord-est della mia casa, su una collinetta dove si trova un ceppo di castagno circondato da un gruppo di alberelli di castagno, il quale gruppo è tutto il monumento di cui ho bisogno, il mio corpo sarà racchiuso in una bara di metallo".


Sfortunatamente, Cassie Foster era stata sepolta giorni prima che le sue ultime volontà fossero scoperte e lette. E mentre le sue ossa riposano ancora nel cimitero di Elimsport, l'anima di Cassie non ha mai trovato pace.


Poco dopo la sua sepoltura, le persone che passavano di notte davanti alla capanna dell'anziana donna cominciarono a vedere strane luci che brillavano attraverso le finestre, e affermarono di aver sentito i mormorii di una vecchia donna in preghiera.


Diversi testimoni credibili affermano di aver incontrato il fantasma di Cassie sulla vecchia strada da Elimsport a Collomsville. L'ultimo avvistamento registrato del fantasma di Cassie Foster ebbe luogo nel 1905, quando l'apparizione di una donna anziana e magrolina fu vista da un viaggiatore che stava arrivando dalla montagna da Collomsville.


Il viaggiatore affermò di aver visto distintamente la forma spettrale e, ad un certo punto, lo spettro si diresse verso l'ingresso della capanna di legno abbandonata. Il fantasma ha poi agitato le braccia come se stesse per volare prima di svanire nel nulla.


Autore: Marlin Bressi, fonte: paoddities


Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia