L'India notifica un avviso legale al capo scienziato dell'OMS per la soppressione dei dati sull'Ivermectina per trattare il COVID-19

 

L'India notifica un avviso legale al capo scienziato dell'OMS per la soppressione dei dati sull'Ivermectina per trattare il COVID-19

L'ordine degli avvocati indiani ha intrapreso un'azione legale contro il capo scienziato dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), la dottoressa Soumya Swaminathan, per il suo ruolo nella diffusione della disinformazione e nella soppressione dei dati sull'uso dell'Ivermectina per trattare il COVID-19.


L'associazione (IBA) ha notificato un avviso legale (leggi sotto) a Swaminathan il 25 maggio, sostenendo che lei stava "diffondendo disinformazione e fuorviando il popolo indiano, al fine di soddisfare la sua agenda" e ha cercato di impedirle di "causare ulteriori danni".


Hanno inoltre affermato che la Swaminathan, nelle sue dichiarazioni contro l'uso dell'Ivermectin, ha ignorato la ricerca e gli studi clinici di due organizzazioni - la Front Line COVID-19 Critical Care (FLCCC) Alliance e la British Ivermectin Recommendation Development (BIRD) - che hanno presentato dati solidi che mostrano che l'ivermectin previene e tratta la COVID-19.


"Il Dr. Soumya Swaminathan ha ignorato questi studi/rapporti e ha deliberatamente soppresso i dati sull'efficacia del farmaco Ivermectin, con l'intento di dissuadere il popolo indiano dall'uso dell'Ivermectin", ha detto l'IBA in una dichiarazione (leggi sotto).


In un post su Twitter del 10 maggio che è stato cancellato dopo che Swaminathan ha ricevuto l'avviso, ha scritto: "La sicurezza e l'efficacia sono importanti quando si usa qualsiasi farmaco per una nuova indicazione. L'OMS raccomanda di non usare l'Ivermectina per la COVID-19, se non all'interno di studi clinici".


Swaminathan ha fatto il post subito dopo che il ministro della salute di Goa ha annunciato che ad ogni residente di Goa dai 18 anni in su sarebbe stata data l'ivermectina come prevenzione indipendentemente dal loro stato di COVID-19, come parte dello sforzo dello stato indiano per fermare la trasmissione del virus.



L'India è stata colpita duramente nella seconda ondata della pandemia del virus iniziata nel marzo 2021.


L'India ha visto quasi il 750% di aumento dei casi di COVID-19 in meno di un mese. Molti esperti di salute hanno suggerito che è stata la campagna di vaccinazione di massa nelle città metropolitane a causare la seconda ondata di COVID-19 in India.


L'avviso legale richiede una chiara risposta da Swaminathan su una serie di punti chiave, e l'associazione ha detto che nel caso di una mancata risposta chiara, si riserva il diritto di avviare un'azione legale ai sensi delle sezioni del codice penale indiano e del Disaster Management Act, 2005.


L'Indian Bar Association ha citato il caso dell'ottantenne Judith Smentkiewicz, che si è ripresa completamente dopo essere stata attaccata a un respiratore e aver saputo che aveva solo il 20% di possibilità di sopravvivenza.


La sua famiglia ha ottenuto un ordine del tribunale che le ha permesso di ricevere dosi aggiuntive di Ivermectin dopo che i medici erano esitanti a darle più di una dose, secondo Buffalo News.


La famiglia e gli avvocati di Smentkiewic dicono di credere che l'Ivermectin le abbia salvato la vita.


L'OMS è stata accusata di sopprimere ogni altro trattamento alternativo per il COVID-19 che è al di fuori delle sue raccomandazioni, indipendentemente dal fatto che funzioni o meno.


In precedenza, è stato rivelato in un'indagine scioccante che l'OMS ha vietato l'Idrossiclorochina sulla base di un falso studio di una pornostar e di uno scrittore di fantascienza. Più tardi, in un'indagine in corso, un medico francese ha testimoniato in parlamento che Gilead gli ha inviato minacce di morte dopo aver iniziato a parlare dell'HCQ come cura per la COVID-19.


Come riportato da GreatGameIndia in precedenza, anche lo stesso presidente del Madagascar ha fatto una dichiarazione sensazionale che l'OMS gli ha offerto una tangente di 20 milioni di dollari per avvelenare la cura COVID-19. Il rimedio a base di erbe chiamato COVID-19 Organics a base di Artemisia può curare i pazienti di COVID-19 in dieci giorni, ha detto il presidente. Ha anche sollevato la questione che se fosse stato un paese europeo a scoprire questo rimedio, ci sarebbero stati così tanti dubbi?


Comunicato stampa e avviso legale  li potete trovare alla fonte di questo articolo : greatgameindia.com

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia