Aziende israeliane saranno incriminate per aver esportato illegalmente missili da crociera in Cina

 

Aziende israeliane saranno incriminate per aver esportato illegalmente missili da crociera in Cina

Dieci israeliani e tre società israeliane stanno per essere incriminati per aver esportato illegalmente missili da crociera in Cina, secondo quanto riportato.


Il dipartimento finanziario dell'ufficio del procuratore di stato israeliano ha avvisato i sospetti che sarebbero stati incriminati per gravi reati di sicurezza dopo che è stato scoperto che hanno esportato missili da crociera in Cina senza un permesso, ha riferito The Times of Israel.


L'imprenditore israeliano di droni Ephraim Menashe, fondatore della società Solar Sky che produce missili da crociera, è accusato di aver mediato un accordo con la Cina.


Menashe avrebbe assunto Tzvika e Ziv Naveh, i proprietari di una società di droni chiamata Innocon, tra gli altri sospetti senza nome che sono accusati di produrre missili da crociera e le loro parti pertinenti. Innocon, fondata nel 2001, sviluppa UAV per scopi di intelligence.


L'affare è stato presumibilmente mediato da Zion Gazit e Uri Shachar, i proprietari di una società di consulenza sulla sicurezza, specializzata in consulenze tra aziende tecnologiche israeliane e investitori stranieri.


"I sospetti sono stati indagati come parte di un caso di sicurezza su larga scala in cui si sospetta che abbiano prodotto, mediato ed esportato missili da crociera per uso militare, senza un permesso", hanno detto i procuratori.


fonte

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia