Come smettere di assorbire le emozioni negative degli altri



Emozioni come la paura, la rabbia, la frustrazione e l'immobilità sono energie. E tu puoi potenzialmente "catturare" queste energie dalle persone senza rendertene conto. Se si tende ad essere una spugna emotiva, è vitale sapere come evitare di assumere le emozioni negative di un individuo, o anche come deviare le negatività fluttuanti nella folla.

Un'altra svolta è che l'ansia cronica, la depressione o lo stress possono trasformarti in una spugna emotiva consumando le tue difese. Improvvisamente, si diventa iper-sensibili agli altri, specialmente a quelli che soffrono di un dolore simile. È così che funziona l'empatia: ci concentriamo su questioni scottanti che sono irrisolte in noi stessi.

Da un punto di vista energetico, le emozioni negative possono provenire da diverse fonti: quello che stai provando può essere tuo; può essere di qualcun altro; o può essere una combinazione. Ecco come distinguere la differenza e rafforzare strategicamente le tue emozioni positive in modo da non sostenere la negatività che non ti appartiene.

 

Smettere di assorbire le emozioni degli altri


1. Identifica se sei suscettibile. La persona più propensa ad essere sopraffatta dalle energie negative che ti circondano è un "empatico", qualcuno che agisce come una "spugna emotiva". I segni che potresti essere un empatico includono:

  • Le persone ti chiamano "iper-sensibile", "troppo sensibile", ecc. e non lo intendono come un complimento!
  • Percepisci la paura, l'ansia e lo stress delle altre persone e li attiri nel tuo corpo, risolvendoli in dolori e sintomi fisici. Non devono essere per forza persone che non conoscete o che non vi piacciono; siete anche influenzati da amici, familiari e colleghi.
  • Ci si sente rapidamente esausti, svuotati e infelici in presenza di folle.
  • Il rumore, gli odori e l'eccessivo parlare possono scatenare i tuoi nervi e l'ansia.
  • Hai bisogno di stare da solo per ricaricare la tua energia.
  • Sei meno propenso a intellettualizzare ciò che senti. I tuoi sentimenti sono facilmente feriti.
  • Sei naturalmente donatore, generoso, spiritualmente incline e un buon ascoltatore.
  • Tendete ad assicurarvi di avere un piano di fuga, in modo da poter fuggire velocemente, come portare la vostra auto agli eventi, ecc.
  • L'intimità delle relazioni strette può sentirsi come un soffocamento o una perdita del proprio io.

2. Cerca la fonte. Per prima cosa, chiediti se la sensazione è tua o di qualcun altro. Potrebbe essere entrambe le cose. Se l'emozione, come la paura o la rabbia, è vostra, affrontate delicatamente ciò che la sta causando da soli o con un aiuto professionale. In caso contrario, cercate di individuare il generatore ovvio.

  • Per esempio, se avete appena visto una commedia, eppure siete tornati a casa dal cinema sentendovi blu, potreste aver incorporato la depressione delle persone sedute accanto a voi; in stretta vicinanza, i campi energetici si sovrappongono.
  • Lo stesso vale quando si va in un centro commerciale o in un concerto affollato. Se i luoghi affollati ti turbano o ti sopraffanno, potrebbe essere perché stai assorbendo tutta l'energia negativa intorno a te.

3. Allontanati dalla fonte sospetta, se possibile: allontanati di almeno sei metri e vedi se provi sollievo. Non sbagliare a non voler offendere gli estranei. In un luogo pubblico, non esitate a cambiare posto se sentite un senso di depressione che si impone su di voi.

4. Centratevi concentrandovi sul vostro respiro. Fare questo ti connette alla tua essenza. Per qualche minuto, continua a espirare negatività, inspirando calma. Questo aiuta a metterti a terra e a purificare la paura o altre emozioni difficili. Visualizza la negatività come una nebbia grigia che si solleva dal tuo corpo, e la speranza come una luce dorata che entra. Questo può dare risultati rapidi.

5. Sciacquare via il male. Le emozioni negative come la paura spesso risiedono nel vostro centro emozionale al plesso solare (plesso celiaco).

  • Metti il palmo della mano sul tuo plesso solare mentre continui a inviare amorevole gentilezza a quell'area per eliminare lo stress.
  • Per la depressione o l'ansia di lunga data, usa questo metodo quotidianamente per rafforzare questo centro. E' confortante e costruisce un senso di sicurezza e ottimismo man mano che diventa un rituale.

6. Farsi scudo. Una comoda forma di protezione che molte persone usano, compresi i guaritori con pazienti che stanno provando, consiste nel visualizzare un involucro di luce bianca (o qualsiasi colore che sentite impartire potere) intorno a tutto il vostro corpo. Pensatelo come uno scudo che blocca la negatività o il disagio fisico, ma permette a ciò che è positivo di filtrare dentro.

7. Gestisci il sovraccarico emotivo. Non hai bisogno di essere vincolato alla tua capacità di assorbire le emozioni degli altri; trasforma la maledizione in un dono praticando strategie che possono liberarti:

  • Impara a riconoscere le persone che possono buttarti giù. Le persone che sono particolarmente difficili per gli empatici emotivi includono i criticoni, le vittime, i narcisisti e i controllori. Judith Orloff definisce queste persone "vampiri emotivi". Quando si sa come individuare questi comportamenti, ci si può proteggere da loro, compreso l'allontanamento dalla loro presenza, e dire a se stessi che "Rispetto la persona che sei dentro anche se non mi piace quello che stai facendo".
  • Mangia un pasto ad alto contenuto proteico prima di entrare in situazioni stressanti come far parte di una folla. Quando sei in mezzo alla folla, trova dei luoghi di rifugio, come sederti ai margini o stare in disparte.
  • Assicurati di non dover contare su altre persone per tirarti fuori da situazioni difficili. Portare la propria auto o sapere come tornare a casa facilmente in caso di necessità. Avere fondi sufficienti per essere in grado di prendere accordi alternativi se si inizia a sentirsi sopraffatti.
  • Stabilire dei limiti di tempo. Sapere quanto puoi sopportare e rispettare quel limite è vitale per assicurare il tuo benessere mentale. Stabilisci anche dei limiti gentili ma significativi con gli altri che ti sopraffanno; non stare ad ascoltarli parlare per due ore quando tu puoi sopportare solo mezz'ora.
  • Abbiate il vostro posto privato in una casa condivisa con altri. Chiedete agli altri di rispettare il vostro tempo libero durante il quale potete ringiovanire. Questo è particolarmente importante per evitare che tu ti faccia troppo carico dei sentimenti del tuo partner. Uno studio, una caverna per uomini, una stanza per cucire, un angolo per leggere, ecc.
  • Pratica la meditazione e la consapevolezza.

8. Cerca persone e situazioni positive. Chiama un amico che vede il bene negli altri. Passa del tempo con un collega che afferma il lato positivo delle cose. 9. Ascolta le persone piene di speranza. Ascolta la fede che hanno in se stesse e negli altri. Assapora anche parole, canzoni e forme d'arte piene di speranza. La speranza è contagiosa e solleverà il tuo umore.

  • Coltiva emozioni positive che aumentano la tua forza interiore. Se sei circondato da pace e amore, fiorisci con la stessa forza delle emozioni negative che ti fanno appassire. Rispettare i tuoi bisogni attraverso un sano amore per te stesso aumenterà la tua capacità di rispettare gli altri.
  • Imparate ad usare la compassione come un modo per difendervi dalle emozioni travolgenti. La compassione vi permette di essere empatici verso la situazione degli altri, ma richiede anche che siate compassionevoli verso voi stessi. Ciò significa che non c'è bisogno di sentirsi in colpa per cercare una tregua dall'essere sopraffatti; così facendo vi assicurate di poter essere più impegnati con gli altri nel lungo periodo, piuttosto che meno. Significa anche che ti mantieni integro non immergendoti nel mondo delle persone negative.

9. Creare e mantenere un rifugio per il disimpegno. Lasciate aperti molti sentieri che conducono alla comunione con la risonanza della natura. Ritornare alla tua giusta casa come creatura della natura spegne la tua mentalità di vittima e ti ricarica energeticamente e spiritualmente.

  • Tieni con te una foto di una cascata o di una foresta rigogliosa e guardala quando sei sopraffatto.
  • Mettiti nella quiete di un sentiero nella foresta o assorbi la freschezza di un ruscello che gorgoglia dolcemente da sotto un salice piangente.
  • Mantenete un vostro spazio personale di ritiro accogliente dove vi agganciate al vostro potere ed energia personale.
  • Pratica Yoga e tecniche di respirazione. Queste attingono alla centratura emotiva e forniscono un porto sicuro nei momenti di tempesta.

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia