Alex Berenson: il giornalista censurato e bannato da twitter

 

Alex Berenson il giornalista censurato e bannato da twitter


Alex Berenson sta considerando "tutte le azioni legali" dopo che Twitter lo ha bandito per aver violato le sue regole di disinformazione.


Alex Berenson è stato sospeso in modo permanente da Twitter per aver violato le regole di "disinformazione COVID-19" della piattaforma di social media.

L'account di Berenson è stato bandito sabato dopo "ripetute violazioni" delle regole, ha detto un portavoce di Twitter a NBC News in una dichiarazione.

Berenson, una volta reporter del New York Times, ha affrontato la sospensione in un post di sabato sera sulla sua pagina Substack, dando la colpa della sua rimozione da Twitter a un recente post in cui era critico del vaccino contro il coronavirus.

"Non ferma l'infezione. O la trasmissione. Non pensatelo come un vaccino", si leggeva nel tweet.

"Pensatelo - nel migliore dei casi - come una terapia con una finestra limitata di efficacia e un terribile profilo di effetti collaterali che deve essere dosato IN ANTICIPO DELLA MALATTIA".

Berenson, nel suo post Substack, ha difeso il tweet in questione come "del tutto accurato".

In una dichiarazione al Post, lo scrittore e romanziere di Yale ha fatto esplodere la decisione di Twitter.

"Abbiamo raggiunto un momento pericoloso. Le aziende di social media che hanno un pubblico che mette in ombra qualsiasi altro stanno ora attivamente censurando i giornalisti su ordine dei governi", ha detto.


"Continuerò a lottare per far uscire la verità e sto considerando tutte le opzioni legali".

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia