"I nazisti stanno tornando": l'Europa scioccata dall'obbligo di vaccinazione austriaco

 

"I nazisti stanno tornando": l'Europa scioccata dall'obbligo di vaccinazione austriaco


Il presidente croato Zoran Milanovic è preoccupato per l'Austria. Il fatto che la dittatura di Corona preveda ora la vaccinazione obbligatoria degli austriaci a partire da febbraio gli ricorda gli anni '30. A livello internazionale, l'Austria sta diventando sempre più un esempio negativo. "I nazisti stanno tornando", è il titolo di un giornale greco. Un paragone che sarebbe addirittura illegale in Austria secondo la legge sul divieto (banalizzazione nazista §3h). Il presidente della Croazia chiama il cammino dell'Austria "fascista". Per questo convoca l'ambasciatore di Vienna. 


  • Croati, francesi, inglesi, greci: Preoccupazione europea per noi austriaci
  • Chiusure e vaccinazioni forzate contro i nostri diritti fondamentali
  • Il presidente croato Milanovic: colloqui con l'ambasciatore
  • Giornale greco: "I nazisti stanno tornando".
  • Attenzione: le comparazioni NS sono vietate e soggette a sanzioni elevate
  • Ci sono altre dittature con le quali si può e si deve confrontare la dittatura di Corona.
  • All'inizio degli anni '30, per esempio, l'Austria era oppressa dagli austrofascisti cristiano-sociali.


Secondo i media, Milanovic definisce la dittatura Covid in Austria una "catastrofe". Vuole "esprimere all'ambasciatore le nostre profonde preoccupazioni sulle libertà fondamentali in Austria". Dice che le restrizioni di Corona previste dalla politica austriaca non sono giustificate scientificamente e mirano solo a terrorizzare la gente.


Fonte:wochenblick.at

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia