Sviscerare COVID-19 - Parte IV: Le Origini

Cosa è successo realmente in Cina?


I dati di E-PAI mostrano che nell'ottobre 2019 i telefoni cellulari erano misteriosamente assenti dal Wuhan Institute of Virology, come se l'intera struttura fosse stata chiusa a chiave.

Il rapporto afferma che i dati del cellulare suggeriscono la chiusura di ottobre al laboratorio di Wuhan, ma gli esperti sono scettici

Un'analisi privata dei dati sulla posizione del cellulare pretende di mostrare che un laboratorio di alta sicurezza di Wuhan che studiava i coronavirus è stato chiuso a ottobre, hanno riferito a NBC News tre fonti informate sulla questione. Le agenzie di spionaggio statunitensi stanno esaminando il documento, ma gli analisti dell'intelligence hanno esaminato e non hanno potuto confermare una teoria simile in precedenza, affermano due alti funzionari.

Il rapporto, ottenuto dall'Unità di verifica delle notizie della NBC con sede a Londra, afferma che non c'è stata attività sui cellulari in una parte ad alta sicurezza del Wuhan Institute of Virology dal 7 ottobre al 24 ottobre 2019 e che potrebbe esserci stata una "evento pericoloso" tra il 6 ottobre e l'11 ottobre.

A novembre 2019, alcuni membri del personale del WIV si sono ammalati di qualcosa che assomigliava all'influenza stagionale, secondo un rapporto delle informazioni statunitensi.

Il rapporto delle informazioni statunitensi ha identificato 3 ricercatori di laboratorio di Wuhan che si sono ammalati nel novembre 2019

Un rapporto dell'intelligence statunitense ha identificato tre ricercatori in un laboratorio di Wuhan che hanno cercato cure in un ospedale dopo essersi ammalati nel novembre 2019, ha detto a NBC News una fonte che ha familiarità con la questione.

I nuovi dettagli, riportati per la prima volta dal Wall Street Journal , si aggiungono al corpo di prove circostanziali che supportano l'ipotesi che il virus Covid-19 possa essersi diffuso all'uomo dopo essere fuggito da un laboratorio di ricerca cinese a Wuhan . Ma le prove sono tutt'altro che conclusive.

Questo rapporto aggiunge un nuovo livello di dettaglio alle informazioni pubblicate in una scheda informativa del Dipartimento di Stato l'anno scorso, in cui si affermava che gli Stati Uniti avevano confermato che i ricercatori del Wuhan Institute of Virology si erano ammalati .

Quello che seguì fu come uscito da un film catastrofico.

C'era un'ampia documentazione video degli eventi sul campo a Wuhan. Molti di questi video sono inquietanti e si consiglia la discrezione degli spettatori.

File relativi all'epidemia di Wuhan, Cina Coronavirus 2019-2020

Cosa ritraggono i video?

  • Ospedali inondati di persone.

  • Persone che soffrono di convulsioni e crollano a terra.

  • I corridoi degli ospedali pieni di pazienti morti in sacchi per cadaveri.

  • Operatori sanitari in difficoltà che hanno esaurimenti mentali e urlano nelle sale relax.

  • Le autorità trascinano le persone nei campi di quarantena.

  • Le autorità saldano le persone nei loro appartamenti.

  • I posti di blocco della polizia sono stati speronati da veicoli in fuga.

  • Rivolte e caos.

  • La polizia maltratta le persone.

  • La polizia scorta più persone in una banda di catene.

  • Persone e autocisterne che spruzzano "disinfettanti" in tutta la città, compresi uomini in tuta Tyvek su scooter autobilanciati che usano assurdamente nebulizzatori per zanzare sui marciapiedi.

E così via e così via.

Li Wenliang, il coraggioso medico cinese che ha cercato di lanciare l'allarme sulla trasmissione da uomo a uomo di un nuovo ceppo di SARS a Wuhan, è stato costretto dalle autorità a ritrattare. Se il suo avvertimento fosse stato ascoltato, l'intera pandemia avrebbe potuto essere prevenuta rintracciando e isolando i malati. Alla fine, finì tragicamente per morire di malattia, lui stesso.

Li Wenliang: la morte del medico di Wuhan per coronavirus suscita rabbia

Li Wenliang è morto dopo aver contratto il virus mentre curava i pazienti a Wuhan.

Lo scorso dicembre ha inviato un messaggio ad altri medici avvertendo di un virus che pensava assomigliasse alla Sars, un altro coronavirus mortale.

Ma gli è stato detto dalla polizia di "smetterla di fare commenti falsi" ed è stato indagato per "aver diffuso voci".

A causa del fatto che queste scene non sono state replicate altrove, alcuni credono che questi video siano stati messi in scena. In sostanza, propaganda per creare panico in Occidente.

Questo è assurdo. Non puoi disinfettare una città da un virus spruzzando antisettici ovunque. I funzionari in Cina lo avrebbero saputo. Per qualsiasi persona sana di mente, questo non è altro che teatro.

La Cina ha mentito in modo palese sulle cifre delle vittime, sottostimando casi e decessi di un ordine di grandezza o più. È probabile che decine di migliaia di persone siano morte di COVID-19 a Wuhan in quei primissimi mesi strazianti.

Il rapporto sulle urne accatastate nelle pompe funebri di Wuhan solleva domande sul vero bilancio delle vittime del coronavirus in Cina

Le lunghe file e le pile di urne di cenere che accolgono i familiari dei morti nelle pompe funebri di Wuhan stanno suscitando domande sulla reale portata delle vittime del coronavirus nell'epicentro dell'epidemia, rinnovando la pressione su un governo cinese che lotta per controllare la sua narrativa di contenimento.

Le famiglie di coloro che hanno ceduto al virus nella città della Cina centrale, dove la malattia è emersa per la prima volta a dicembre, sono state autorizzate a raccogliere le ceneri cremate in otto pompe funebri locali a partire dalla scorsa settimana. Mentre lo facevano, le foto circolavano sui social media cinesi di migliaia di urne traghettate dentro.

Fuori da un'impresa di pompe funebri, i camion hanno spedito circa 2.500 urne sia mercoledì che giovedì, secondo il media cinese Caixin. Un'altra immagine pubblicata da Caixin mostrava 3.500 urne accatastate per terra all'interno. Non è chiaro quante delle urne fossero state riempite.

Potremmo non conoscere mai il vero bilancio delle vittime.


Epidemiologia o mancanza di essa

La maggior parte delle risposte del governo al COVID-19 in tutto il mondo si basava sul lavoro altamente allarmistico di un singolo epidemiologo, il professor Neil Ferguson dell'Imperial College di Londra.

Rapporto speciale: le simulazioni che guidano la risposta del mondo a COVID-19

Quando Neil Ferguson ha visitato il cuore del governo britannico a Downing Street a Londra, era molto più vicino alla pandemia di COVID-19 di quanto pensasse. Ferguson, un epidemiologo matematico dell'Imperial College di Londra, ha informato i funzionari a metà marzo sugli ultimi risultati dei modelli computerizzati del suo team, che hanno simulato la rapida diffusione del coronavirus SARS-CoV-2 nella popolazione del Regno Unito. Meno di 36 ore dopo, ha annunciato su Twitter di avere febbre e tosse. Seguì un test positivo. Lo scienziato per il monitoraggio della malattia era diventato un punto di riferimento nel suo stesso progetto.

Ferguson è uno dei volti di più alto profilo nello sforzo di utilizzare modelli matematici che predicono la diffusione del virus e che mostrano come le azioni del governo potrebbero alterare il corso dell'epidemia. "Sono stati mesi immensamente intensi ed estenuanti", afferma Ferguson, che ha continuato a lavorare durante i suoi sintomi relativamente lievi di COVID-19. "Non ho davvero un giorno libero da metà gennaio."

La ricerca non diventa molto più rilevante per le politiche di questa. Quando i dati aggiornati nel modello 1 della squadra imperiale hanno indicato che il servizio sanitario del Regno Unito sarebbe stato presto sopraffatto da casi gravi di COVID-19 e che avrebbe potuto affrontare più di 500.000 morti se il governo non avesse preso provvedimenti, il primo ministro Boris Johnson ha annunciato quasi immediatamente un rigido nuove restrizioni alla circolazione delle persone. Lo stesso modello suggeriva che, senza alcuna azione, gli Stati Uniti avrebbero potuto affrontare 2,2 milioni di morti; è stato condiviso con la Casa Bianca e sono seguite rapidamente nuove linee guida sul distanziamento sociale (vedi "Schock di simulazione").

Il testo vero e proprio della sua relazione, datata 16 marzo 2020, può essere letto qui:

Report 9: Impatto degli interventi non farmaceutici (NPI) per ridurre la mortalità da COVID-19 e la domanda di assistenza sanitaria

L'impatto globale di COVID-19 è stato profondo e la minaccia per la salute pubblica che rappresenta è la più grave osservata in un virus respiratorio dalla pandemia di influenza H1N1 del 1918. Qui presentiamo i risultati della modellizzazione epidemiologica che ha informato il processo decisionale nel Regno Unito e in altri paesi nelle ultime settimane. In assenza di un vaccino contro il COVID-19, valutiamo il ruolo potenziale di una serie di misure di salute pubblica – i cosiddetti interventi non farmaceutici (NPI) – volte a ridurre i tassi di contatto nella popolazione e quindi a ridurre la trasmissione del virus. Nei risultati qui presentati, applichiamo un modello di microsimulazione pubblicato in precedenza a due paesi: il Regno Unito (in particolare la Gran Bretagna) e gli Stati Uniti. Concludiamo che è probabile che l'efficacia di qualsiasi intervento in isolamento sia limitata, che richiedono la combinazione di più interventi per avere un impatto sostanziale sulla trasmissione. Sono possibili due strategie fondamentali: (a) mitigazione, che si concentra sul rallentamento ma non necessariamente sull'arresto della diffusione dell'epidemia, riducendo il picco della domanda sanitaria proteggendo al contempo le persone più a rischio di malattie gravi dall'infezione, e (b) la soppressione, che mira a invertire la crescita dell'epidemia , riducendo il numero dei casi a livelli bassi e mantenendo tale situazione a tempo indeterminato. Ogni politica ha grandi sfide. Troviamo che le politiche di mitigazione ottimali (combinando l'isolamento domiciliare dei casi sospetti, la quarantena domiciliare di coloro che vivono nella stessa famiglia dei casi sospetti e il distanziamento sociale degli anziani e di altri soggetti maggiormente a rischio di malattie gravi) potrebbero ridurre il picco della domanda sanitaria di 2 /3 e morti della metà. Tuttavia, l'epidemia mitigata che ne risulterebbe probabilmente provocherebbe centinaia di migliaia di decessi e sistemi sanitari (in particolare unità di terapia intensiva) sopraffatti molte volte. Per i paesi in grado di raggiungerlo, ciò lascia la soppressione come opzione politica preferita.

A quanto pare, il suo modello di computer era un'assoluta spazzatura.

Il modello di computer che ha bloccato il mondo si rivela essere un codice di merda

In un caso, un team dell'Università di Edimburgo ha tentato di modificare il codice in modo da poter archiviare i dati in tabelle che ne rendessero più efficiente il caricamento e l'esecuzione. A parte i problemi di prestazioni, il semplice spostamento o l'ottimizzazione  della provenienza  dei dati di input non dovrebbe avere alcun effetto  sull'output  dell'elaborazione, dati gli stessi dati di input. Ciò che il team di Edimburgo ha scoperto, tuttavia, è che questa ottimizzazione ha prodotto una variazione nell'output,  "le previsioni risultanti variavano di circa 80.000 morti dopo 80 giorni"  , che è quasi 3 volte il numero totale di decessi nel Regno Unito fino ad oggi.

Edimburgo ha segnalato il bug a Imperial, che lo ha liquidato come "un piccolo non determinismo" e ha detto loro che il problema scompare se si esegue il codice su una singola CPU (che il revisore osserva "è il più lontano possibile dal supercalcolo ”).

Purtroppo, il team di Edimburgo ha scoperto che il software produceva comunque risultati diversi se veniva eseguito su una singola CPU. Non dovrebbe, a condizione che sia codificato correttamente. Indipendentemente dal fatto che il software venga eseguito su una singola CPU o multi-thread, l'unica differenza dovrebbe essere la velocità con cui viene prodotto l'output. Date le stesse condizioni di ingresso, le uscite dovrebbero essere le stesse. Non lo è, e Imperial lo sapeva.

E nonostante i blocchi che ha aiutato a progettare, insieme alla miseria e all'isolamento sociale che hanno causato in tutto il mondo, a quanto pare, al professor Ferguson non è capitato di pensare che il virus fosse abbastanza pericoloso da impedirgli di ignorare le regole di distanziamento sociale per fare sesso con un sposato donna.

Coronavirus: il professor Neil Ferguson lascia il ruolo di governo dopo aver "minato" il blocco

Il professor Ferguson, il cui consiglio al primo ministro ha portato al blocco del Regno Unito, ha affermato di essersi rammaricato di aver "minato" i messaggi sul distanziamento sociale.

Il Telegraph ha riferito che una donna con cui si diceva avesse una relazione ha visitato la sua casa in isolamento.

Il segretario alla salute Matt Hancock ha detto che era "straordinario" e che "ha preso la decisione giusta di dimettersi".


l'OMS

Sono estremamente incompetenti al limite di attivamente dannosi.

Tedros Adhanom Ghebreyesus ha mentito e portato l'acqua per la Cina ad ogni passo.

Come l'OMS è diventata complice del coronavirus in Cina

Soprattutto, Pechino è riuscita fin dall'inizio a guidare l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), che riceve finanziamenti dalla Cina e dipende dal regime del Partito Comunista a molti livelli. I suoi esperti internazionali non hanno avuto accesso al Paese fino a quando il direttore generale Tedros Adhanom ha visitato il presidente Xi Jinping alla fine di gennaio. Prima di allora, l'OMS ripeteva acriticamente le informazioni delle autorità cinesi, ignorando gli avvertimenti dei medici taiwanesi - non rappresentati dall'OMS, che è un organismo delle Nazioni Unite - e riluttante a dichiarare una "emergenza sanitaria pubblica di interesse internazionale", negando dopo un incontro di gennaio. 22 che vi fosse la necessità di farlo.

Dopo la visita a Pechino, tuttavia, l'OMS ha affermato in una dichiarazione di aver apprezzato "soprattutto l'impegno dei vertici e la trasparenza che hanno dimostrato". Solo dopo l'incontro ha dichiarato, il 30 gennaio, un'emergenza sanitaria pubblica di portata internazionale. E dopo che la Cina ha segnalato solo pochi nuovi casi ogni giorno, l'OMS ha dichiarato il coronavirus una pandemia l'11 marzo, anche se si era diffuso a livello globale settimane prima.

L'OMS ha insistito sul fatto che SARS-CoV-2 fosse trasportato da goccioline e non un virus nell'aria, anche se si è diffuso in tutto il mondo a macchia d'olio ed era chiaramente nell'aria.

Due anni di COVID: la battaglia per accettare la trasmissione aerea

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) - che dà il tono a molte nazioni - all'inizio ha negato che il COVID-19 si stesse diffondendo attraverso questi minuscoli aerosol sospesi nell'aria.

Con l'aumentare delle prove, insieme alle pressioni di scienziati come Noakes, l'agenzia alla fine ha riconosciuto la possibilità di trasmissione per via aerea, ma ha continuato a sminuire il suo significato a favore delle goccioline, ponendo una forte enfasi sul lavaggio delle mani e sulla disinfezione delle superfici invece di misure più rigorose.

Quindi, poiché le prove che suggeriscono che il virus alla base del COVID-19 fosse principalmente disperso nell'aria sono diventate schiaccianti, l'agenzia ha finalmente ammesso nel dicembre 2021 che il virus potrebbe effettivamente diffondersi tramite aerosol.

Hanno trascinato i tacchi nel dichiarare una pandemia.

Sono stati anche responsabili dell'ideazione del nome ridicolo COVID-19 (abbreviazione di Coronavirus Disease 2019), che è stato deliberatamente scelto al posto del molto più sensato SARS-2 per motivi di correttezza politica, in modo da non far arrabbiare il I padroni del PCC dell'OMS.

E ora, l'OMS sta cercando di stabilire un trattato sulla pandemia che possa ignorare la costituzione di qualsiasi nazione firmataria, costringendola a stabilire blocchi pandemici e altre misure come ritiene opportuno.

Prima lettera aperta sul Trattato pandemico dell'OMS

Il Consiglio mondiale per la salute (WCH), una coalizione di scienziati, medici, avvocati e organizzazioni di difesa della società civile, si oppone alle mosse dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) per attuare una presa di potere sotto forma di un accordo globale sulla pandemia , mentre l'attenzione del mondo è distratta dall'ultima crisi.

L'accordo OMS proposto non è necessario ed è una minaccia alla sovranità e ai diritti inalienabili. Aumenta il potere soffocante dell'OMS di dichiarare pandemie ingiustificate, imporre blocchi disumanizzanti e imporre trattamenti costosi, pericolosi e inefficaci contro la volontà delle persone.

La WCH ritiene che le persone abbiano il diritto di partecipare a qualsiasi accordo che influisca sulle loro vite, mezzi di sussistenza e benessere. Tuttavia, l'OMS non si è impegnata in un processo di partecipazione pubblica, il che dimostra che la sua priorità è acquisire più potere per sé e per le sue complici aziendali, piuttosto che servire gli interessi delle persone. Senza un processo democratico imparziale, qualsiasi accordo dell'OMS, che agisce tramite le Nazioni Unite, sarà illegale, illegittimo e non valido. 

L'Assemblea Mondiale della Sanità accetta di avviare un processo per sviluppare un accordo storico globale sulla prevenzione, la preparazione e la risposta alla pandemia

“La pandemia di COVID-19 ha messo in luce i numerosi difetti del sistema globale per proteggere le persone dalle pandemie: le persone più vulnerabili che non hanno vaccini; operatori sanitari senza attrezzature necessarie per svolgere il loro lavoro salvavita; e gli approcci "me-first" che ostacolano la solidarietà globale necessaria per affrontare una minaccia globale", ha affermato il dott. Tedros.

"Ma allo stesso tempo, abbiamo assistito a dimostrazioni stimolanti di collaborazione scientifica e politica, dal rapido sviluppo di vaccini, all'impegno odierno dei paesi a negoziare un accordo globale che aiuterà a mantenere le generazioni future più al sicuro dagli impatti delle pandemie".

L'Assemblea della Salute si è riunita in una Sessione Speciale, la seconda in assoluto dalla fondazione dell'OMS nel 1948, e ha adottato un'unica decisione intitolata: "Il mondo insieme". La decisione dell'Assemblea istituisce un organo negoziale intergovernativo (INB) per redigere e negoziare una convenzione, un accordo o un altro strumento internazionale dell'OMS sulla prevenzione, la preparazione e la risposta alle pandemie, in vista dell'adozione ai sensi dell'articolo 19 della Costituzione dell'OMS, o altro disposizioni della Costituzione come ritenuto opportuno dall'INB.

La follia di dare a questi pasticcioni e adulatori più potere di quello che già hanno dovrebbe essere ovvia per chiunque abbia seguito la loro immensa incapacità di contenere SARS-CoV-2.


L'omicidio di Bing Liu

Bing Liu era un ricercatore COVID-19 a Pittsburgh che è stato ucciso in modo sospetto da un uomo di nome Hao Gu in un omicidio-suicidio.

Ricercatore di coronavirus ucciso a Pittsburgh per omicidio-suicidio

Bing Liu, un assistente professore di ricerca dell'Università di Pittsburgh che studia COVID-19 , è stato trovato ucciso a colpi di arma da fuoco nella sua casa di città sabato in quello che apparentemente era un omicidio-suicidio, affermano le autorità. 

I funzionari hanno trovato Liu nella sua casa a Ross Township, in Pennsylvania, con ferite da arma da fuoco al busto, al collo e alla testa. La polizia locale afferma di ritenere che un secondo uomo, l'architetto software Hao Gu, 46 anni, trovato morto nella sua auto, possa aver sparato a Liu prima di spararsi.

Secondo una dichiarazione rilasciata dal Dipartimento di biologia computazionale e dei sistemi dell'università, Liu era "sul punto di fare scoperte molto significative per comprendere i meccanismi cellulari che sono alla base delle infezioni da SARS-CoV-2 e le basi cellulari delle seguenti complicazioni". Il dottor Ivet Bahar, capo del dipartimento di biologia computazionale e dei sistemi, ha detto al Pittsburgh Post-Gazette che Liu "stava appena iniziando a ottenere risultati interessanti" nel suo lavoro sul virus.

Qual era l'area di competenza di Bing Liu?

È con profonda tristezza e shock che abbiamo appreso della prematura scomparsa del dottor Bing Liu, ricercatore assistente nel nostro dipartimento, sabato 2 maggio 2020.

Bing era un ricercatore prolifico. Durante la sua carriera è stato coautore di oltre 30 pubblicazioni, di cui quattro nel 2020, oltre a un libro . Ha svolto un ruolo fondamentale nel Bahar Lab ed è stato il leader nella ricerca sulla biologia dei sistemi per Ivet e il suo laboratorio. Ha aiutato da solo tutti noi e molti collaboratori, inclusi medici qui e in altre istituzioni, a comprendere e modellare quantitativamente molti processi complessi, inclusi eventi di segnalazione immunitaria,   morte cellulare apoptotica e ferroptotica, autofagia, programmazione lipidica redox, risposta alle radiazioni e radioterapia, sistemi (poli)trattamenti farmacologici. Negli ultimi anni ha avuto tre pubblicazioni su Nature Chem Biol , tre su Radiation Research, due in Scientific Reports , uno in Science Signalling , uno in International Journal of Molecular Sciences e uno in Frontiers in Pharmacology .

Se hai letto i nostri precedenti scritti sulla patologia del COVID-19, allora sapresti esattamente perché quest'uomo è stato assassinato. Per facilitare i lettori, ho evidenziato la parte importante in grassetto.

La soppressione dei trattamenti

SARS-CoV-2 non è una polmonite. È una sepsi virale aggressiva che attacca il rivestimento dei vasi sanguigni umani, che casualmente causa edema polmonare e polmonite attraverso una perdita capillare alveolare. I fenomeni redox nel corpo sono centrali nella sepsi. L'equilibrio delle reazioni di ossidazione e riduzione nel corpo è modulato dai numerosi enzimi e substrati coinvolti in questi processi. Le cellule immunitarie come i neutrofili utilizzano potenti ossidanti come il perossido di idrogeno e l'acido ipocloroso per attaccare i patogeni e le loro membrane oleose, sbiancando i batteri a morte. Le cellule umane hanno gli stessi esatti tipi di membrane lipidiche dei patogeni e sono anche vulnerabili a questo, motivo per cui hanno enzimi che funzionano su glutatione e selenio per disintossicare i radicali. Nel COVID-19,

Michael Callahan, l'uomo della DARPA a Wuhan, ha affermato che la famotidina potrebbe essere un rimedio per il COVID-19, un sentimento rispecchiato dal dottor Robert Malone. I media in seguito lo hanno colpito con pezzi di successo ridicoli.

Pepcid come rimedio contro i virus? La scommessa da 21 milioni di dollari dell'amministratore Trump è fallita

A metà aprile, l'amministrazione Trump ha finanziato uno studio sulla famotidina, l'ingrediente principale di Pepcid, nonostante la mancanza di dati pubblicati o di studi che suggeriscano che dosi pesanti sarebbero efficaci contro il nuovo coronavirus. Quando gli scienziati del governo hanno appreso della proposta presentata frettolosamente di spendere milioni in finanziamenti federali per la ricerca, l'hanno considerata ridicola.

Ora, il progetto Pepcid deve affrontare un futuro incerto. Northwell Health, il fornitore di assistenza sanitaria di New York assunto per condurre i test nei suoi ospedali, ha sospeso il processo a causa della carenza di pazienti COVID-19 ricoverati in quello stato. Northwell è partner di Alchem ​​Laboratories, la società farmaceutica con sede in Florida che ha ricevuto il contratto.

Il progetto Pepcid sottolinea ciò che i critici descrivono come il disprezzo casuale dell'amministrazione Trump per la scienza e le regole anticorruzione: regolamenti intesi a prevenire che i dollari dei contribuenti vadano agli amici politici o finanziano progetti che non si basano su una scienza più rigorosa.

In realtà non è solo la famotidina ad essere un antiossidante. È l'intera classe dei comuni bloccanti H2; famotidina, cimetidina e ranitidina. Tutti inibiscono la perossidazione lipidica.

Elsevier - Proprietà antiossidanti degli antagonisti del recettore H2: effetti sulle reazioni catalizzate dalla mieloperossidasi e sulla generazione di radicali idrossilici in un sistema di perossido di idrogeno ferroso

L'ulcerogenesi della mucosa gastroduodenale è causata dall'azione digestiva del succo gastrico e comporta inizialmente una reazione infiammatoria con infiltrazione di fagociti. L'attività antinfiammatoria di molti farmaci è stata attribuita all'inibizione dell'enzima leucocitario, la mieloperossidasi (MPO). In questo studio, gli H2-antagonisti nell'uso clinico sono risultati potenti inibitori delle reazioni catalizzate da MPO (IC50 < 3 μM) in condizioni simili a quelle degli esperimenti con neutrofili intatti. Poiché le concentrazioni plasmatiche di picco di cimetidina, ranitidina e nizatidina sono ben all'interno dell'intervallo micromolare, dopo la somministrazione terapeutica orale, i nostri risultati possono essere di rilevanza clinica. Le azioni inibitorie di cimetidina e nizatidina erano in gran parte dovute allo scavenging dell'acido ipocloroso (HOC1), un potente ossidante clorurante prodotto nel sistema MPO-H2O2-Cl−. Contrariamente alla famotidina, la ranitidina era anche un potente spazzino di HOCl, mentre entrambi i farmaci inibivano l'MPO in modo reversibile convertendolo nel composto II, che è inattivo nell'ossidazione di Cl−. Le potenze di scavenging di HOCl di ranitidina e nizatidina erano circa tre volte superiori a quelle del farmaco antireumatico, la penicillamina, che aveva una potenza simile a quella della cimetidina. Si ritiene che la rapida capacità di scavenging di HOCl della penicillamina contribuisca ai suoi effetti antinfiammatori. Utilizzando la riboflavina come sonda, gli H2-antagonisti sono risultati inibitori del radicale idrossile (·OH) generato in una miscela di reazione Fe2+-H2O2. Analisi spettrali dell'interazione degli ioni ferro con i farmaci e studi con chelanti, suggeriscono che i farmaci fossero efficaci chelanti del Fe2+, oltre alle loro capacità di scavenging ·OH. Poiché il tratto gastrointestinale può contenere ferro potenzialmente reattivo, la presenza simultanea di H2-antagonisti può aiutare a sopprimere i passaggi guidati dal ferro nel danno tissutale.

Alla luce di ciò, perché la FDA ha ordinato un richiamo di Zantac (ranitidina) il 2 aprile 2020, per presunta contaminazione industriale con nitrosodimetilammina cancerogena, anche se i rischi di cancro derivanti dall'uso di Zantac non sono mai stati dimostrati in modo definitivo? Sicuramente c'è un tempismo strano, lì.

Del resto , perché l'FBI ha fatto irruzione in una clinica che forniva iniezioni di vitamina C ai malati di COVID-19?

I media hanno soppresso l'interesse per l'idrossiclorochina come antivirale COVID-19, affermando che era un antiparassitario e non un antivirale. Lo hanno anche confrontato con il detergente per acquari con clorochina fosfato, usando il tragico caso di Gary e Wanda Lenius per spalmare HCQ .

Eppure, uno studio del 2005 ha affermato che la clorochina è effettivamente antivirale contro SARS-CoV perché interferisce con la glicosilazione della SARS Spike e altera il pH vescicolare, entrambe modalità d'azione che potrebbero ragionevolmente influenzare la replicazione di SARS-CoV-2, nonostante le sue differenze genetiche con SARS-CoV.

La clorochina è un potente inibitore dell'infezione e della diffusione del coronavirus SARS

Segnaliamo, tuttavia, che la clorochina ha forti effetti antivirali sull'infezione da SARS-CoV delle cellule dei primati. Questi effetti inibitori si osservano quando le cellule vengono trattate con il farmaco prima o dopo l'esposizione al virus, suggerendo un vantaggio sia profilattico che terapeutico. Oltre alle ben note funzioni della clorochina come l'aumento del pH endosomiale, il farmaco sembra interferire con la glicosilazione terminale del recettore cellulare, l'enzima di conversione dell'angiotensina 2. Ciò può influenzare negativamente il legame del virus-recettore e annullare l'infezione, con ulteriori ramificazioni dall'innalzamento del pH vescicolare, con conseguente inibizione dell'infezione e diffusione di SARS CoV a concentrazioni clinicamente ammissibili.

La clorochina è il chinino sintetico, il principio attivo della corteccia di china responsabile del sapore amaro dell'acqua tonica. È stato usato come antimalarico per anni e anni ed è nell'elenco dei farmaci essenziali dell'OMS.

Sapan Desai e Surgisphere hanno pubblicato una ricerca sul Lancet e sul New England Journal of Medicine che affermava che l'HCQ causava problemi cardiovascolari, ma sono stati costretti a ritirare il loro studio quando i loro dati non sono riusciti a superare un audit perché Surgisphere si è rifiutato di trasferire il loro set di dati che erano soliti giungere alle loro conclusioni.

Lancet, NEJM Retract Surgisphere Studies su pazienti COVID-19

Due studi controversi sui pazienti COVID-19 sono stati ritirati dopo che gli autori non hanno dimostrato che i dati erano affidabili. Il primo studio a essere ritirato, pubblicato il mese scorso (22 maggio) su The Lancet , aveva riscontrato effetti dannosi associati al farmaco antimalarico, l'idrossiclorochina, ma ha subito preso fuoco dopo che gli scienziati hanno sollevato domande sull'enorme database presumibilmente alla base e su quel database proprietario, Surgisphere Corporation.

Oggi, tre autori, tutti coautori dello studio tranne il fondatore e CEO di Surgisphere Sapan Desai, hanno contattato The Lancet per ritrattare il loro rapporto. "Non sono stati in grado di completare un audit indipendente dei dati alla base della loro analisi", si legge nell'avviso di ritiro in The Lancet . "Di conseguenza, hanno concluso che 'non possono più garantire la veridicità delle fonti di dati primarie'".

I tre coautori sono Mandeep Mehra, il direttore medico del Brigham and Women's Hospital Heart and Vascular Center, Frank Ruschitzka dell'University Hospital di Zurigo e Amit Patel dell'Università dello Utah.

A quanto pare, Surgisphere era in realtà una falsa azienda che era fondamentalmente solo Sapan Desai e alcuni suoi amici non scienziati.

Surgisphere: i governi e l'OMS hanno cambiato la politica del Covid-19 sulla base di dati sospetti di una piccola azienda statunitense

Surgisphere, i cui dipendenti sembrano includere uno scrittore di fantascienza e un modello di contenuti per adulti, ha fornito il database dietro gli studi sull'idrossiclorochina di Lancet e del New England Journal of Medicine

Una fabbrica a Taiwan che produceva precursori chimici dell'idrossiclorochina è stata fatta saltare in aria nel regno del venire il 23 dicembre 2020 in circostanze misteriose.

Questo è scivolato fuori dal ciclo delle notizie e tutti, collettivamente, hanno convenientemente dimenticato che fosse mai successo. Sulla base del filmato, la mia teoria da compagnia è che Wile E. Coyote sia scivolato e fatto cadere una scatola di candelotti di dinamite rosso vivo di marca ACME e una lattina di napalm sul terreno della fabbrica.

I media hanno anche criticato l'ivermectina come "verminatore di cavalli" , sostanzialmente sostenendo che si trattava di un farmaco veterinario e antiparassitario e non antivirale, nonostante fosse stato usato negli esseri umani per molti, molti anni.

Inoltre, capita proprio che l'ivermectina sia sia antiparassitario che antivirale.

I meccanismi d'azione dell'ivermectina contro SARS-CoV-2: un'ampia revisione

Uno schema delle interazioni cellulari e biomolecolari chiave tra ivermectina, cellula ospite e SARS-CoV-2 nella patogenesi di COVID-19 e nella prevenzione delle complicanze: l'ivermectina (IVM) (blocco rosso) inibisce e interrompe il legame del SARS-CoV-2 Proteina S ai recettori ACE-2 (verde). Le linee tratteggiate verdi rappresentano i percorsi di attivazione e le linee tratteggiate rosse rappresentano i percorsi di inibizione. I recettori TLR4 sono attivati ​​direttamente da SARS-CoV-2 e anche dall'attivazione mediata da LPS (vista durante le impostazioni di terapia intensiva) causando l'attivazione della via NF-Kb e delle chinasi MAP3 che portano a una maggiore espressione genica intranucleare per citochine e chemochine proinfiammatorie (responsabili della tempesta di citochine ) e rilascio di NO (responsabile di dilatazione dei vasi sanguigni, perdita di liquidi, bassa pressione sanguigna, ARDS e sepsi). L'attivazione del percorso NF-Kb e STAT-3 è fondamentale per la patogenesi e le sequele di COVID-19. STAT-3 si lega fisicamente a PAK1 e aumenta la trascrizione di IL-6.

Vari studi clinici sia sull'ivermectina che sull'idrossiclorochina hanno smentito la loro efficacia nei pazienti gravemente malati di COVID-19, senza mostrare alcun beneficio. Il motivo per cui non hanno mostrato alcun beneficio è perché i pazienti ospedalizzati affetti da COVID-19 sono tutti affetti da sepsi virale e non hanno più virus nei loro corpi per impedirne la replicazione, il che significa che questi studi non hanno determinato se questi antivirali o meno sarebbe efficace come profilassi pre- o post-esposizione, il che significa che questi studi sono scientificamente falliti perché hanno fornito un trattamento futile ai pazienti.

Remdesivir per il trattamento precoce del COVID-19 di individui ad alto rischio prima o all'insorgenza precoce della malattia: lezioni apprese

Analogamente all'infezione da IAV, la carica virale e l'infettività più elevate per SARS-CoV-2 si osservano +/- 1 giorno intorno al giorno dell'insorgenza dei sintomi [ 15 ]. Sia la quantità di virus infettivo che la quantità di RNA virale misurata mediante qRT-PCR diminuiscono rapidamente in seguito. Di conseguenza, il numero di cellule all'interno del tratto respiratorio del paziente che sono state recentemente infettate da SARS-CoV-2 diminuisce drasticamente entro pochi giorni dall'insorgenza della malattia. È ormai ben accettato che l'immunopatologia svolga un ruolo chiave nella grave COVID-19 [ 16 ]. Di conseguenza, il trattamento con corticosteroidi, come il desametasone, migliora la sopravvivenza nei pazienti affetti da COVID-19 in condizioni critiche nelle fasi successive della malattia [ 17]. È importante notare che i corticosteroidi sono tra i più potenti agenti pro-virali poiché inibiscono efficacemente sia la risposta immunitaria innata che quella adattativa. Gli apparenti benefici degli steroidi per i pazienti con COVID-19 forniscono ulteriori prove evidenti che la replicazione incontrollata del virus non è più di grande importanza per l'esito della malattia > 7-10 giorni dopo l'insorgenza dei sintomi. Un recente studio clinico su remdesivir ha riportato che cinque giorni di trattamento non sono inferiori a dieci giorni di trattamento [ 18 ]. Sebbene remdesivir possa ancora avere alcuni benefici clinici durante i primi giorni di trattamento del COVID-19, l'inibizione della replicazione del virus non era più di rilevanza clinica pochi giorni dopo, con i pazienti che richiedevano ossigeno a basso flusso o corticosteroidi ( Figura 1 ).

Nel frattempo, gli studi sul trattamento precoce con antivirali hanno mostrato risultati promettenti.


Trattamento precoce del COVID-19: analisi in tempo reale di 1.522 studi

L'ivermectina continua ad essere selvaggiamente soppressa.

Lo scavatore
Ivermectin e 'una lobby molto potente'
Un riepilogo degli eventi chiave relativi a Ivermectin, COVID e alla "lobby molto potente" tra la seconda metà del 2020 e marzo 2021. Se ti piace l'articolo, condividilo e considera di diventare un abbonato a pagamento. Fa parte di una serie in tre parti...
Per saperne di più

Spedizioni contenenti ivermectina, idrossiclorochina sequestrate dai funzionari doganali a Chicago

L'ivermectina, che è un farmaco spesso usato negli animali per combattere i parassiti, è stato elogiato da alcuni come un trattamento efficace contro il COVID-19. La Food and Drug Administration ( FDA ) statunitense ha recentemente avvertito che l'ivermectina non è un trattamento approvato contro COVID-19 e può causare problemi di salute negli esseri umani se usato in modo improprio.

"Ci sono usi approvati per l'ivermectina in persone e animali, ma non è approvato per la prevenzione o il trattamento di COVID-19", ha affermato la FDA sul suo sito Web, aggiungendo che il farmaco è approvato per uso umano per il trattamento di parassiti, pidocchi e "condizioni della pelle come la rosacea".

Oltre al pacco proveniente dalla Cina, il CBP ha affermato di aver intercettato un altro pacco in arrivo dal Messico che conteneva altre 32 compresse di ivermectina e 40 compresse di idrossiclorochina.

I funzionari possono sequestrare e distruggere minuscole quantità di ivermectina e idrossiclorochina, ma non possono fare lo stesso per le tonnellate letterali di fentanil mortale che inondano gli Stati Uniti dalla Cina?

Ovviamente, sono molto preoccupati per la nostra salute.

David Martin e M-CAM

David Martin è il capo di M-CAM, un'azienda specializzata nel monitoraggio di brevetti innovativi e nell'analisi degli effetti dirompenti dal punto di vista tecnologico. Ciò include i brevetti biotecnologici.

Ha pubblicato un file intitolato The Fauci/COVID-19 Dossier che mostra come ogni aspetto della SARS sia brevettato.

Il Dossier Fauci/COVID 19

David Martin è stato intervistato da Reiner Fuellmich per oltre un'ora , dove ha offerto alcune rivelazioni piuttosto inquietanti sul coronavirus.

Recentemente, presumibilmente dopo aver esaminato i dati sulla trascrizione inversa LINE-1 dei vaccini COVID-19 nelle cellule del fegato in vitro, ha affermato che, e cito, questa è "In effetti la terapia genica progettata per danneggiare l'umanità e renderla perennemente schiava di le continue fantasie di modifica genetica degli psicopatici".

The Drills - Lock Step dei Rockefeller, SPARS 2025-2028 ed Evento 201

Nel 2010, la Fondazione Rockefeller ha pubblicato un file intitolato Scenari per il futuro della tecnologia e dello sviluppo internazionale .

Scenari per il futuro della tecnologia e dello sviluppo internazionale

Il primo di questi scenari è stato chiamato Lock Step. Ha una strana somiglianza con la risposta del governo alla pandemia di COVID-19.

L'OPERAZIONE DELLA FONDAZIONE ROCKEFELLER LOCKSTEP: 'SOTTO LA PRESA DI UNA PANDEMIA, CREAREREMO UN PIANETA PRIGIONE

Un nuovo ceppo influenzale, proveniente dalle oche selvatiche, era estremamente virulento e mortale. Anche le nazioni più preparate alla pandemia sono state rapidamente sopraffatte quando il virus si è diffuso in tutto il mondo, infettando quasi il 20% della popolazione mondiale e uccidendo 8 milioni in soli sette mesi, la maggior parte dei quali giovani adulti sani. La pandemia ha avuto anche un effetto mortale sulle economie: la mobilità internazionale di persone e merci si è bloccata, debilitando industrie come il turismo e interrompendo le catene di approvvigionamento globali. Anche a livello locale, negozi ed edifici per uffici normalmente affollati sono rimasti vuoti per mesi, privi sia di dipendenti che di clienti.

La pandemia ha ricoperto il pianeta, anche se un numero sproporzionato è morto in Africa, Sud-est asiatico e America centrale, dove il virus si è diffuso a macchia d'olio in assenza di protocolli di contenimento ufficiali. Ma anche nei paesi sviluppati, il contenimento era una sfida. La politica iniziale degli Stati Uniti di "scoraggiare fortemente" i cittadini dal volare si è rivelata letale nella sua clemenza, accelerando la diffusione del virus non solo all'interno degli Stati Uniti ma oltre i confini. Tuttavia, alcuni paesi sono andati meglio, la Cina in particolare. La rapida imposizione e applicazione da parte del governo cinese della quarantena obbligatoria per tutti i cittadini, così come la sua chiusura istantanea e quasi ermetica di tutti i confini, ha salvato milioni di vite, fermando la diffusione del virus molto prima che in altri paesi e consentendo una più rapida ripresa post-pandemia.

Il governo cinese non è stato l'unico ad adottare misure estreme per proteggere i propri cittadini dal rischio e dall'esposizione. Durante la pandemia, i leader nazionali di tutto il mondo hanno manifestato la loro autorità e imposto regole e restrizioni ermetiche, dall'uso obbligatorio di mascherine ai controlli della temperatura corporea agli ingressi degli spazi comuni come stazioni ferroviarie e supermercati. Anche dopo che la pandemia è svanita, questo controllo e supervisione più autoritari dei cittadini e delle loro attività si sono bloccati e persino intensificati. Per proteggersi dalla diffusione di problemi sempre più globali - dalle pandemie e dal terrorismo transnazionale alle crisi ambientali e all'aumento della povertà - i leader di tutto il mondo hanno preso il potere con maggiore fermezza.

Nel 2017, il Johns Hopkins Center for Health Security ha pubblicato un documento chiamato The SPARS Pandemic 2025-2028:

THESPARSPANDEMICO 2025 - 2028

Uno degli scenari fittizi in questo documento descrive gli effetti neurologici avversi di un vaccino chiamato "Corovax", tra molte altre strane coincidenze.

Contrariamente alla storia di Alyssa Karpowitz, non tutti i cambiamenti di opinione erano a favore dei messaggi di salute pubblica. Con il passare del tempo e più persone negli Stati Uniti sono state vaccinate, hanno iniziato a emergere affermazioni di effetti collaterali negativi. Diversi genitori hanno affermato che i loro figli stavano sperimentando sintomi neurologici simili a quelli osservati tra il bestiame esposto al vaccino GMI. Entro maggio 2027, l'ansia dei genitori attorno a questa affermazione si era intensificata fino al punto di cause legali. Quel mese, un gruppo di genitori i cui figli avevano sviluppato un ritardo mentale a causa dell'encefalite in seguito alla vaccinazione contro il Corovax ha citato in giudizio il governo federale, chiedendo la rimozione dello scudo di responsabilità che protegge le aziende farmaceutiche responsabili dello sviluppo e della produzione di Corovax.

Poco prima dell'epidemia di COVID-19, Johns Hopkins ha condotto un'esercitazione intitolata Evento 201, di una pandemia di coronavirus molto simile a quella che sarebbe accaduta un paio di mesi dopo. La Bill & Melinda Gates Foundation e il World Economic Forum hanno partecipato, naturalmente.

Comprendiamo che tali esercizi sono una parte essenziale delle politiche pubbliche, tuttavia, questi scenari non sono generali; descrivono eventi stranamente specifici che sembrano verificarsi nel presente.


Klaus Schwab, il Grande Reset e i Giovani Leader Globali

Klaus Schwab è il fondatore del World Economic Forum di Davos, un club alla moda in cui i leader mondiali e altre intelligenze del clero professionale-manageriale vanno a discutere quale forma dovrebbe assumere l'economia globale, senza alcun input da parte dei lavoratori poveri.

Verso la fine del 2020, vari leader mondiali hanno iniziato a borbottare qualcosa sul "ricostruire meglio" e su come la pandemia fosse un'opportunità per un "ripristino".

Quando le persone hanno iniziato a chiedersi perché tutti questi politici usassero gli stessi slogan ovunque, i media hanno immediatamente iniziato a darci dei gaslight, affermando che il "Great Reset" non era altro che una sciocca teoria del complotto.

La teoria del "Great Reset" sulla pandemia di coronavirus e una falsa affermazione sul vaccino sono state sfatate

Iniziamo con la rinascita della teoria del complotto infondata, nota come il "Grande ripristino", secondo la quale un gruppo di leader mondiali ha orchestrato la pandemia per prendere il controllo dell'economia globale.

La teoria del complotto trae origine da un vero e proprio piano intitolato 'The Great Reset', redatto dal World Economic Forum (WEF), organizzatore di un convegno annuale per personalità di spicco della politica e dell'economia. Il piano esplora come i paesi potrebbero riprendersi dal danno economico causato dalla pandemia di coronavirus.

Il piano di ripresa del WEF è stato interpretato come sinistro, prima da gruppi marginali di teoria della cospirazione sui social media, e poi da eminenti commentatori conservatori, provocando decine di migliaia di interazioni su Facebook e Twitter.

La teoria del complotto del "Great Reset" è un grande imbarazzo per tutti i soggetti coinvolti, inclusa Ottawa

E no, non c'è nessun complotto, come descritto in una presunta e-mail di un membro del "Comitato strategico" del Partito Liberale del Canada, per liberare i cittadini dai loro debiti in cambio della loro consegna di "qualsiasi proprietà e beni per sempre", con i dissidenti da tenere a tempo indeterminato in "strutture di isolamento".

Non c'è nemmeno un piano, in quanto tale, per "reingegnerizzare le economie e le società per responsabilizzare le élite a spese delle persone", come affermato in una petizione pubblicata sul sito web del deputato conservatore Pierre Poilievre.

Ma dannazione se quello che c'è non suona molto così.

Il 3 giugno 2020 il World Economic Forum ha pubblicato su YouTube questo video:

Il 14 luglio 2020, il WEF ha anche trasmesso in streaming questo:

Inoltre, Klaus Schwab ha pubblicato una serie di libri su come crede sarà il futuro, incluso uno intitolato COVID-19: The Great Reset . Davvero non c'è niente di più sul naso di quello.

Amazon - La quarta rivoluzione industriale

Amazon - Dare forma al futuro della quarta rivoluzione industriale

Amazon - Il capitalismo delle parti interessate: un'economia globale che lavora per il progresso, le persone e il pianeta

Amazon - COVID-19: Il grande reset

Amazon - The Great Narrative (The Great Reset)

I suoi detrattori hanno ragione? I suoi libri si leggono come una descrizione accurata del socialismo delle persone che mangiano insetti strappato direttamente dalle pagine degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Agenda 2030 delle Nazioni Unite? Attualmente si. Si lo fanno. E peggio.

Il mondo che queste persone stanno immaginando non ha privacy e non richiede alcun contributo culturale o sociopolitico da parte di chiunque non sia un astronauta asessuale, vestito di lamé argentato con il proprio disco volante personale, che domina su decrepiti alveari di servi lavoratori mangiatori di insetti. Non credermi sulla parola. Leggili tu stesso e guarda.

La situazione peggiora. Il WEF possiede sostanzialmente tutti i nostri leader.

Svelati i “Young Global Leaders” del World Economic Forum

Come dice Klaus Schwab nella citazione introduttiva, ha avuto molto successo. Già nel primo anno, il 1992, furono eletti numerosi candidati molto influenti. Tra i 200 selezionati c'erano profili globali come  Angela Merkel ,  Tony Blair ,  Nicolas Sarkozy ,  Bill Gates ,  Bono ,  Richard Branson  (Virgin),  Jorma Ollila  (Shell Oil) e  José Manuel Barroso  (Presidente della Commissione Europea 2004–2014). [1]

Altri esempi di influenti giovani leader globali  [2]: Principessa ereditaria  Vittoria  di Svezia Principe ereditario  Haakon  di Norvegia Principe ereditario  Fredrik  di Danimarca Principe  Jaime de Bourbon de Parme , Principessa  olandese Reema Bint Bandar Al-Saud , Ambasciatore dell'Arabia Saudita negli Stati Uniti Jacinda Arden , Primo Ministro, Nuova Zelanda Alexander De Croo , Primo Ministro, Belgio Emmanuel Macron , Presidente, Francia Sanna Marin , Primo Ministro, Finlandia Carlos Alvarado Quesada , Presidente, Costa Rica Faisal Alibrahim, Ministro dell'Economia e della Pianificazione, Arabia Saudita
Shauna Aminath , Ministro dell'Ambiente, dei Cambiamenti Climatici e della Tecnologia, Maldive
Ida Auken , MP, ex Ministro dell'Ambiente, Danimarca (autore del famigerato articolo “Welcome To 2030: I Own Nothing, Have No Privacy e vita non sono mai state migliori")
Annalena Baerbock , Ministro degli Affari Esteri, Leader di Alliance 90/Die Grünen, Germania
Kamissa Camara , Ministro dell'Economia e della Pianificazione Digitale, Mali
Ugyen Dorji , Ministro degli Affari Interni, Bhutan
Chrystia Freeland , Vice Primo Ministro e Ministro delle Finanze, Canada
Martín Guzmán , Ministro delle Finanze, Argentina
Muhammad Hammad Azhar, Ministro dell'energia, Pakistan
Paula Ingabire , Ministro delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione e dell'innovazione, Ruanda
Ronald Lamola , Ministro della giustizia e dei servizi penitenziari, Sud Africa
Birgitta Ohlson , Ministro degli affari dell'Unione europea 2010–2014, Svezia
Mona Sahlin , Leader del partito i socialdemocratici 2007–2011, Svezia
Stav Shaffir , leader del Partito dei Verdi, Israele
Vera Daves de Sousa , ministro delle finanze, Angola
Leonardo Di Caprio , attore e attivista per il clima
Mattias Klum , fotografo e ambientalista
Jack Ma , fondatore di  Alibaba
Larry Page , Fondatore di Google
Ricken Patel , fondatore di  Avaaz
David de Rothschild , avventuriero e ambientalista
Jimmy Wale , fondatore di  Wikipedia
Jacob Wallenberg
 , presidente di  Investor
Niklas Zennström
 , fondatore di  Skype
Mark Zuckerberg , fondatore di  Facebook

Possiedono anche metà del gabinetto di Justin Trudeau. Quando qualcuno si è confrontato con il parlamento canadese per questo , gli hanno interrotto il microfono molto, molto rapidamente.


La connessione Ucraina

Ormai, sono sicuro che la maggior parte di voi è a conoscenza dell'invasione russa dell'Ucraina, così come della loro affermazione che l'Ucraina ospitava numerosi laboratori di armi biologiche affiliate al DOD.

Ciò è stato fermamente smentito dai rappresentanti statunitensi alle Nazioni Unite. È stato anche smentito dai media.

Una teoria del complotto sfatata sui laboratori statunitensi di armi biologiche in Ucraina è stata sequestrata dai media russi e cinesi

Il 2 marzo, Foreign Policy ha riportato sul post dell'utente Twitter WarClandestine di febbraio che diceva: "Sembra certamente che Putin stia prendendo di mira le città e le località con #USBiolabs presenti. Sta cercando al 100% le presunte armi biologiche".

Nello stesso thread, WarClandestine ha delineato quella che secondo loro era una prova credibile che gli Stati Uniti avevano armi biologiche in Ucraina. L'account - che da allora è stato sospeso - era gestito da un individuo di nome Jacob, che sembrava essere americano e affermava di aver prestato servizio nell'esercito americano, secondo Foreign Policy.

A seguito del tweet, la piattaforma Infowars collegata a QAnon ha pubblicato un articolo intitolato: "Gli scioperi russi contro i laboratori biologici gestiti dagli Stati Uniti in Ucraina?" Citando informazioni da vari post su Twitter, l'articolo affermava che i laboratori di armi biologiche statunitensi "si ritiene che operino in molte città che sono state recentemente attaccate dalla Russia".

Ma aspetta. Giorni prima, Victoria Nuland aveva detto che c'erano laboratori in Ucraina e aveva insinuato che la loro cattura avrebbe potuto essere dannosa se i materiali fossero caduti nelle mani della Russia. Quali materiali sono stati tenuti lì?

Questo è stato seguito da Marco Rubio, visibilmente turbato dalla franca ammissione di Victoria, che ha tentato di darle una via di fuga insegnandole a dire che qualsiasi rilascio di armi biologiche sarebbe stata colpa della Russia.

Poco dopo l'invasione, l'Ambasciata degli Stati Uniti in Ucraina ha cancellato più file sul proprio sito Web relativi a questi laboratori.

L'ambasciata degli Stati Uniti cancella silenziosamente tutti i documenti di laboratorio di armi biologiche in Ucraina online - Blackout dei media

Nelle ultime 24 ore, tutti i file PDF dal sito Web dell'ambasciata ( https://ua.usembassy.gov/embassy/kyiv/sections-offices/defense-threat-reduction-office/biological-threat-reduction-program/ ) sono stati rimosso senza alcuna spiegazione.

Tuttavia, questi file sono stati sottoposti a backup e sono disponibili sia su Wayback Machine che su IPFS, utilizzando Brave o un gateway IPFS.

ipfs://bafybeiayhjbxkclqv23otds6xgerme5hmnaiwzixoaoxjoizivkx4ctsmu/

Un informatore si è fatto avanti con documenti relativi a questi laboratori, di cui siamo stati in grado di ottenere copie:

Il 1° gennaio di quest'anno è stata pubblicata una traduzione inglese di un articolo datato 2018, in cui si affermava che questi laboratori erano collegati alla Defense Threat Reduction Agency.


L'UCRAINA, INTRAMONTATA IN UNA RETE DI LABORATORI BIOLOGICI DTRA, È ATTACCATA DA Epidemie

Ricordiamo che in Ucraina esiste un'intera rete di laboratori biologici americani , che operano sotto l'ala della Defense Threat Reduction Agency (DTRA) – una divisione del Dipartimento della Difesa statunitense, che dichiara come loro missione “diminuire le minacce biologiche” . Solo qui la situazione si sviluppa esattamente al contrario: ci sono sempre più laboratori, e sempre meno la cosiddetta biosicurezza.

L'Ucraina è letteralmente piena di laboratori di riferimento: prima del colpo di stato si sapeva che c'erano 15 di tali oggetti (senza contare le stazioni di monitoraggio in ogni laboratorio), ma dopo la  "rivoluzione della dignità" le informazioni sono state nascoste al grande pubblico. Ma è impossibile non vedere che sullo sfondo della liquidazione del Servizio Sanitario ed Epidemiologico dell'Ucraina, i biolaboratori americani non hanno impedito le epidemie che hanno colpito il Paese. E non solo non ha impedito, ma non ha aiutato in alcun modo. C'è una domanda: che cos'è in realtà questa struttura militare-biologica in cui è coinvolto lo Stato ucraino?

Sì, lo stesso DTRA che ha finanziato EcoHealth Alliance e ha eseguito le disposizioni del programma di riduzione delle minacce cooperative e il Nunn-Lugar agiscono insieme a DARPA, USAID e il resto.

Pur fingendo di essere coinvolti nel disarmo di armi biologiche, DTRA, DARPA e USAID sono stati segretamente coinvolti nel trasferimento di tecnologia e know-how americani avanzati a laboratori stranieri e potenzialmente impegnati in ricerche a duplice uso di interesse lì.

Se credi a tutto questo e lo ripeti a qualcun altro, ora sei un venditore ambulante di propaganda russa, secondo i media e i funzionari pubblici.

Una triste conclusione

Sembra che il DOD e la comunità di intelligence degli Stati Uniti abbiano violato la Convenzione sulle armi biologiche, e lo abbiano fatto in modo sottile, esternalizzando la ricerca a laboratori stranieri e mascherandola come un semplice lavoro di preparazione alla pandemia di guadagno. Ciò ha comportato decenni di costruzione di reti e una grande quantità di finanziamenti stanziati per DARPA, DTRA e USAID portafogli di biodifesa in crescita, ma anche una serie di sovvenzioni e concessioni alle aziende farmaceutiche che avrebbero fornito una finta "cura" sotto forma di un vaccino tossico che uccide le persone.

Parte del denaro coinvolto in tutto questo è stato incanalato nell'EcoHealth Alliance e, a sua volta, nel Wuhan Institute of Virology, dove quasi certamente hanno creato l'agente patogeno che sarebbe diventato SARS-CoV-2, terrorizzando il mondo.

Nella migliore delle ipotesi, la CIA si stava impegnando in attività di intelligence, infiltrandosi in laboratori stranieri nella speranza di far luce sulla ricerca illecita sulla guerra biologica, risultando, per parafrasare Andrew Huff, un fallimento dell'intelligence di ordini di grandezza peggiore dello scandalo Iran-Contra. Questo è qualcosa per cui dovrebbero affrontare una dura censura.

Nel peggiore dei casi, la CIA stava trasferendo intenzionalmente la tecnologia e il know-how americani avanzati a potenze rivali nella speranza di utilizzare uno spavento di virus fabbricato per fare leva politica, ignorando la nostra Costituzione e dando potere a un'agenda internazionale per trasformare le nostre società senza il nostro consenso. Questo è tradimento.

Inoltre, molte ONG, funzionari pubblici, capi di stato e amministratori delegati sembrano essere coinvolti nel progetto, in una massiccia rete di partnership pubblico-privato interessate a realizzare il neofeudalesimo tecnocratico globale. Stanno armando forte il pubblico in una tranquilla obbedienza al loro bizzarro programma, arrivando persino a sbancare i manifestanti e hanno la polizia armata come le forze paramilitari li arrestano in Canada.

Ad oggi, quasi un milione di americani sono morti per qualcosa che le nostre stesse tasse hanno pagato. In un paese sano di mente, ogni funzionario pubblico coinvolto nella perpetrazione di questa ridicola farsa verrebbe processato in un tribunale. Eppure, tutto ciò che otteniamo è negazione dopo negazione, insabbiamento dopo insabbiamento.

Nessuno dei cospiratori ha mai avuto intenzione di confessare. La loro speranza era che potessero etichettare tutto questo come una questione di sicurezza nazionale e manipolare i media e i verificatori di fatti per distrarre il pubblico abbastanza a lungo da mettere tutto a tacere. L'attuale follia in Ucraina è una manna dal cielo, per loro; un'opportunità per distogliere l'attenzione del pubblico dall'intensificarsi dei movimenti di protesta contro il mandato.

Se questi mostri avessero fatto a modo loro, avremmo creduto che tutto ciò che è accaduto negli ultimi due anni fosse il risultato di qualcuno che ha maltrattato un animale vivo in un mercato umido a Wuhan.

Invece, anche un'indagine casuale rivela che ogni singola cosa della narrativa ufficiale è una bugia, e molti funzionari pubblici a cui abbiamo affidato la nostra vita e il nostro benessere sono coinvolti in una cospirazione per ingannare e danneggiare attivamente il pubblico mentre traggono immenso profitto dalla nostra miseria .

Anche i cattivi dei cartoni animati non sono così crudeli e sadici. L'entità di questa cospirazione e il pasticcio di tutti coloro che sono coinvolti in essa sarebbero quasi comici se le conseguenze nel mondo reale non fossero così orribili. Milioni di persone sono morte, con molti altri senza lavoro e senza lavoro. Vari ghoul stanno strisciando fuori dal legno, cercando di sfruttare la crisi per manifestare i loro progetti politici assolutamente spregevoli.

La posizione assunta dal Dipartimento per la sicurezza interna è che se non sei d'accordo con la narrativa ufficiale e miri a generare sfiducia nelle autorità, questo fa di te un terrorista.

Riassunto della minaccia del terrorismo alla patria degli Stati Uniti

(1) la proliferazione di narrazioni false o fuorvianti, che seminano discordia o minano la fiducia del pubblico nelle istituzioni governative statunitensi

Tale linguaggio autoritario non ha posto in una democrazia. In effetti, merita il più severo rimprovero che possiamo raccogliere.

Nessuno è immune da controlli. Queste persone sono sotto il nostro microscopio e hanno molte spiegazioni da fare.

Questi patetici codardi risponderanno al pubblico. Non nasconderanno milioni di vite innocenti sotto il tappeto sotto la nostra sorveglianza.


Spartacus


Sviscerare COVID-19 - Parte I: Fisiopatologia

Sviscerare COVID-19 - Parte II: Complicazioni del vaccino

Sviscerare COVID-19 - Parte III: Cospirazione criminale

Sviscerare COVID-19 - Parte IV: Le Origini

Sviscerare COVID-19 - Parte V: Controllo Mentale

Sviscerare COVID-19 - Parte VI: Trafficanti di esseri umani

Sviscerare COVID-19 - Parte VII: Tecnocrazia

Sviscerare COVID-19 - Parte VIII: Città Smart e neomalthusianesimo

Sviscerare COVID-19 - Parte IX: Transumanesimo

Sviscerare COVID-19 - Parte X: Addendum


Questo articolo è concesso in licenza con CC BY-SA 4.0. Per visualizzare una copia di questa licenza, visitare http://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0/ 

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Link e materiale non pertinente sarà eliminato.

Nuova Vecchia